venerdì 24 marzo 2017

La Domanda della Settimana



Buongiorno e buon venerdì!
Sto ancora pensando se scrivere o meno un articoletto dove illustrarvi per sommi capi la mia skincare routine del periodo, ma nel frattempo mi piacerebbe conoscere la vostra. I prodotti che la compongono, i passaggi di cui non potete fare a meno, i cosmetici nuovi e vecchi che avete inserito considerando le nuove temperature.
Che altro dire? come al solito sono molto curiosa di leggere le vostre abitudini! Un saluto a tutti e un ringraziamento anticipato a coloro che risponderanno.


In che modo è cambiata la tua skincare routine
con il sopraggiungere della primavera?
Quali sono i prodotti nuovi che hai inserito
o che presto inserirai?
Quando cambiano le temperature quali sono i passaggi
che preferisci non saltare mai?

mercoledì 22 marzo 2017

Officina Naturae - Gli Ultradelicati - Shampoo e Balsamo



Recensione d'uso:
Officina Naturae è una stimata ed apprezzata azienda che tutti conoscono o dovrebbero conoscere. Un'azienda che da anni si occupa di produrre cosmetici ecobiologici certificati seguendo pedissequamente delle regole di principio molto valide, che consistono nel ricercare di utilizzare solo formule semplici e ben tollerate dall'uomo e dall'ambiente, sfruttando materie prime provenienti da agricoltura biologica o da paesi verso i quali è stato instaurato un commercio equo e solidale. A febbraio è stata introdotta in listino una nuova Linea che viene incontro alle esigenze delle pelli più delicate, reattive e spesso anche affette da MCS, ovvero Sensibilità Chimica Multipla. Questa linea si chiama "Gli Ultradelicati" e consta di 4 prodotti (Bagnoschiuma, Shampoo, Balsamo, Detergente Intimo). L'innovazione sta nel produrre formule con tensioattivi ad alta dermocompatibilità, fino a 5 volte meno irritanti di quelli tradizionali. Queste stesse formule sono completamente prive di profumi ed allergeni così da ridurre fortemente il rischio di allergie o di sensibilizzazioni. Gli ingredienti utilizzati sono facilmente biodegradabili e rispettosi non solo della cute umana, ma anche dell'ambiente che ci circonda.

Della Linea Ultradelicati ho avuto modo di provare due referenze, che oggi sono felice di introdurvi e recensirvi. Si tratta dello Shampoo e del Balsamo. Entrambi contenuti in un packaging essenziale ma ben riconoscibile, vengono venduti all'interno di un flacone blu con tappo a scatto. 


Lo Shampoo Ultradelicati di Officina Naturae è privo di profumo e di solfati. Indicato per tutti i tipi di capelli, è il prodotto più dolce e delicato con il quale abbia mai avuto a che fare. E l'esperienza mi è piaciuta moltissimo.
So che siamo tutti abituati a lavarci i capelli con sostanze profumate, ma personalmente non ne ho sentito la mancanza in questo caso. La texture del prodotto è gelatinosa. 
Io come al solito ne diluisco un po' nel mio spargishampoo e dopo aver agitato, procedo con il lavaggio dopo aver sciacquato bene i capelli. Penserete che questi tensioattivi così delicati non producano sufficiente schiuma ma sono ben felice di smentirvi. Lo Shampoo Ultradelicati di Officina Naturae di schiuma ne produce eccome ed è così soffice, delicata e persistente che si può utilizzare poco prodotto alla volta, senza eccedere nelle quantità. Il lavaggio è accuratissimo e profondo ma mai aggressivo né irritante. Io ho una cute sensibile ed è la ragione principale per cui ormai otto anni fa iniziai ad utilizzare shampoo ecobiologici. Questo prodotto non favorisce l'insorgere di croste, non arrossa la cute, non dà alcun tipo di prurito. La detersione effettuata è efficace ma assolutamente priva di conseguenze sgradite.
Mia nonna negli ultimi anni della sua vita sviluppò una forte intolleranza ai profumi e alle sostanze aggressive. Si sentiva soffocare anche solo mettendo la testa sul cuscino dopo che le federe erano state lavate in lavatrice. Credo che un prodotto di questo tipo, totalmente privo di profumazioni e di sostanze allergizzanti, avrebbe davvero fatto al caso suo. E sono certa che sarà una validissima soluzione per tutti i soggetti allergici spesso costretti a spendere tanti soldi in farmacia per formule assai meno dolci di questa.
L'inci è quello riportato in figura.



Il Balsamo Ultradelicati di Officina Naturae è stata una piacevole scoperta. I miei capelli non tollerano balsami molto cremosi e ricchi perché si afflosciano ed appesantiscono con estrema facilità. La prima gioia è stata quella di prenderne in mano una nocciolina e scoprire che questo balsamo ha una texture molto leggera, che tuttavia ben districa eventuali nodi disciplinando le chiome e favorendone la pettinabilità. Io ne uso sempre pochino, dopo il lavaggio, andando a pettinare e lasciando su per 3-4 minuti. Dopodiché risciacquo con cura ed il risultato è davvero molto buono. Questo balsamo funziona e lo fa senza andare ad appesantire le chiome, ma bensì lasciandole vaporose e leggere. Non interferisce neppure con eventuali prodotti per lo styling.
Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un prodotto totalmente privo di profumo, indicato per qualunque tipo di capello. 


In conclusione, la linea Ultradelicati di Officina Naturae mi ha molto colpito. Ed è l'ideale non solo per chi è allergico ai profumi, ma anche a tutti coloro che mal sopportano le comuni formulazioni perché ancora troppo aggressive. 
Una linea che funziona egregiamente e che propone prodotti innovativi dalla comprovata efficacia e delicatezza. Dategli una chance, sono sicura che la vostre cute vi ringrazierà. Anche il prezzo non è affatto proibitivo, altro aspetto da tenere in considerazione.



*I prodotti citati in questo articolo mi sono stati inviati gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti. 


SITO WEB: www.officinanaturae.com
DOVE SI ACQUISTA: nelle biobotteghe rivenditrici; online presso il sito web dell'azienda
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 250 ml
PREZZO: 7,45 € lo shampoo; 7,55 € il balsamo.

lunedì 20 marzo 2017

Inverno 2016- 2017 - I Prodotti Che Ho Usato di Più


Buongiorno e buon lunedì!
Sentite anche voi il profumo della primavera? Quel lento ma inesorabile risveglio dei sensi e della natura che vi circonda? Qui si avverte da circa un mese, come sempre in anticipo rispetto ai luoghi più lontani dalla costa.
E' dunque giunta l'ora di fare il punto della situazione e mostrarvi il make up più utilizzato degli ultimi 3 mesi. Buona lettura!

LABBRA:



- Nabla - Rossetto Diva Crime Cosmic Dancer. Quest'anno ho ripreso in mano il rossetto Cosmic Dancer di Nabla e ho finalmente ripreso ad utilizzarlo con continuità. Su di me che sono molto neutra è un po' freddino ma abbinato con tonalità affini fa la sua bella figura.
- Neve Cosmetics - Pastello Occhi Distortion. Nata come una matita per gli occhi, in realtà io la uso con soddisfazione per il contorno labbra. La abbino proprio a Cosmic Dancer e ad altri rossetti di colorazioni simili.
- Nabla - Rossetto Diva Crime Arabesque. Splendido rossetto di un bel berry scuro. Sofisticato e chic, apprezzato anche per l'ottima durata.
- Avril - Rossetto Nude. Non un nude nel vero senso del termine dal momento che ha una connotazione bronzo piuttosto evidente. Mi piace moltissimo, la durata non è eccezionale ma lo trovo estremamente versatile per il lavoro.
- Wycon - Long Lasting Lip Pencil Bronze. Ad oggi ancora la mia matita labbra preferita. Si stende alla perfezione, ha una durata eccelsa, una consistenza piacevolissima che non si insinua mai tra le pieghette e una colorazione a me molto congeniale.

OCCHI:


- Urban Decay - Naked Smoky Palette. Questo è stato l'inverno degli smoky eyes per me. Sia con il classico nero che con il marrone scuro. Ho utilizzato anche altri ombretti ma nella maggior parte delle occasioni credo di aver sfruttato proprio lei.
- Pupa - Dot Shock - Eyeliner Marrone. Troppo felice di questo acquisto dello scorso anno. Un eyeliner preciso, duraturo, di un bel marrone scuro e freddo. Lucido appena steso e poi opaco appena si asciuga. Finisce spesso tra i più utilizzati perché effettivamente non ne so fare a meno.
- Nabla - Creme Shadow Birki. E' una colorazione che non riacquisterei tuttavia ce l'ho e desiderando portarla a termine, ho iniziato ad usarla ormai molti mesi fa come base per gli ombretti. Devo dire che in questo modo è piuttosto valida, non mi ha mai tradita.
- Nabla - Brow Pot Neptune. Questo prodotto ed io siamo amici da diversi mesi ormai e dubito che lo sostituirò molto facilmente: la verità è che ci troviamo benissimo. Chi l'avrebbe mai detto? Definisce le sopracciglia senza sforzo e la durata è sul serio long lasting.
- Collistar - Mascara Shock. E' essenzialmente il mascara più utilizzato del mio inverno. Ne apprezzo moltissimo l'effetto, meno la formula che ho riscontrato essere aggressiva sulle mie ciglia.

VISO:


- Finisterre - Fondotinta Minerale 2P. Luminoso, coprente, piacevolissimo da indossare. Lo adoro. Ne farò un uso quasi esclusivo anche nella primavera.
- Alkemilla - Velvet Compact Foundation 02. Un po' troppo giallo per me, tuttavia si amalgama alla pelle nel giro di una trentina di minuti. Non posso usarlo in caso di pelle secca ma negli altri casi è molto gradevole. Pelle vellutata ed asciutta. Non compare in foto perché già terminato da un mese.
- Mac - Pro Longwear Blush Stubborn. E' adorabile, di un bel rosa scuro molto pigmentato. Se ne usa una puntina da sfumare bene per un effetto salute assicurato.
- Nars - Blush Sin. Splendido, duraturo, naturalissimo sul mio viso. Bellissima texture vellutata. Verrà recensito a breve.
- Avril - Correttore Nude. Colore un po' scuro per me, tuttavia ho apprezzato molto questo correttore che non uso mai sulle occhiaie ma bensì per coprire rossori e discromie sul viso. Lo uso giornalmente e credo che farò così anche nei prossimi mesi.
- Purobio - Terra Compatta 01. Questa è la mia seconda confezione. La uso per fare un po' di contouring leggero al viso così da restituire i giusti volumi al viso dopo l'applicazione del fondotinta. Continua a piacermi, un acquisto azzeccato.

venerdì 17 marzo 2017

Apiarium - Ambra e Gelsomino - Crema Corpo Biologica



Recensione d'uso:
Oggi su questi schermi torno a parlarvi di Apiarium, brand romano dedito alla cosmesi vegetale che non ha davvero più bisogno di presentazioni e di cui potrete recuperare le recensioni precedenti cliccando qui.
Tra i prodotti Apiarium che sono entrati a far parte della mia routine cosmetica di recente, c'è anche la Crema Corpo Biologica Ambra e Gelsomino, oggetto dell'articolo odierno. 

Il packaging si presenta in un bel barattolo di vetro con tappo a vite di alluminio. Le etichette utilizzate anche in questo caso hanno un fascino retrò che mi incanta ogni volta e che non posso fare a meno di ammirare come se si trattasse di piccole opere d'arte. Per un brand è importante sapersi far riconoscere e sfido chiunque a guardare queste meravigliose confezioni e a non pensare subito ad Apiarium!


Una volta aperto il tappo, ci si trova di fronte ad una soffice crema bianca di media densità: né troppo leggera, né ricca quanto un burro o una mousse. Bianchissima, questa crema ha una consistenza piacevolissima al tatto, anche solo da tenere tra le dita. Rispetto ad altre due creme corpo provate in passato (Vaniglia e Mandorla e Cedro e Patchouli) trovo che abbia una maggiore compattezza e che faccia meno scia bianca.
Se le altre due andavano utilizzate con parsimonia e massaggiate un po' alla volta, con la versione Ambra e Gelsomino se anche per errore eccedo con le dosi non noto problemi di spalmabilità. L'assorbimento nel mio caso di pelle che tende facilmente a seccare è piuttosto rapido.

La profumazione è il fiore all'occhiello di tutti i prodotti a marchio Apiarium. Il brand sa che scegliere naturale non significa necessariamente volersi privare di un odore persistente ed incisivo e anche in questo caso non mi ha delusa.
La fragranza predominante è quella del gelsomino al quale si accorda con maggiore dolcezza l'ambra, che ne mitiga un po' la forte connotazione floreale. A me ricorda moltissimo l'iconico profumo Alien di Thierry Mugler, che peraltro possiedo e a cui l'abbino di sovente per prolungarne gli effluvi. 


L'inci della Crema Corpo Biologica Ambra e Gelsomino di Apiarium contiene: acqua, idrolato di achillea*, glicerina*, olio di semi di girasole*, olio di mandorle dolci*, estratto di calendula*, miele*, olio di soia selvatica*, profumo, cera d'api, estratto di gelsomino, conservanti di origine naturale e poco altro. Le sostanze contrassegnate da asterisco provengono da agricoltura biologica.

In conclusione, credo che Apiarium abbia fatto centro anche con la Crema Corpo Biologica Ambra e Gelsomino. E' un prodotto che si fa facilmente amare grazie alla sua consistenza piacevole e soffice e alla profumazione floreale e persistente. 
La confezione è poi così bella da vedere, che questo prodotto può facilmente considerarsi anche una perfetta idea regalo.
Il prezzo, così come per gli altri prodotti del brand, non è certamente economico. Tuttavia la fluidità delle creme corpo Apiarium è tale che mi durano sempre per diversi mesi, calcolando che una piccola dose di prodotto può idratare zone estese del corpo.

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.


SITO WEB: http://www.apiarium.it/
DOVE SI ACQUISTA: nei negozi monomarca o sul sito web. Adesso anche in alcuni e-commerce tra cui Biobalù
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 200 ml
PREZZO: 17,80 €.

mercoledì 15 marzo 2017

Yves Rocher - Colture Bio - Bagnodoccia, Crema Mani, Balsamo Labbra



Recensione d'uso:
Lo scorso Natale la mia cara amica Veronica, tra le altre cose mi regalò anche tre prodotti facenti parte della linea Colture Bio di Yves Rocher. Sebbene sia stata lanciata ormai da diversi anni, non avevo mai avuto l'occasione di provarne le referenze e questo regalo è caduto proprio a fagiuolo. 

Il packaging è simile a quello di altri prodotti del brand dal quale differisce per i colori scelti, comuni a tutti e tre i prodotti di cui oggi vi racconterò.


Il Bagnodoccia Colture Bio di Yves Rocher contiene il 99,4% di ingredienti naturali e il 10% di essi proviene da agricoltura biologica. L'inci è corto e contiene un'alta concentrazione di gel di aloe vera. C'è anche il burro di karitè biologico ma viene dopo i tensioattivi e appena priva dei conservanti. La consistenza è scivolosa e poco compatta, tuttavia una volta disciolto nell'acqua o sulla spugna, genera una buona quantità di schiuma con la quale raggiungere facilmente tutto il corpo. La profumazione è poco incisiva e personalmente non l'apprezzo granché, sa un po' di finto, di qualcosa di non ben definito che nulla aggiunge all'esperienza della detersione. Diciamo pure che la detesto amabilmente.
L'aspetto positivo è che non secca la pecca e che la detersione avviene in modo piuttosto delicato. Io lo utilizzo principalmente dopo lo sport, al mattino, per lavare via la stanchezza ed il sudore con un prodotto delicato che non intacchi la mia barriera idrolipidica.



La Crema Mani Colture Bio di Yves Rocher si presenta in un tubo da 50 ml di prodotto che ho portato direttamente in negozio per poterla condividere con mio cognato. Ad entrambi è piaciuta sia per la profumazione mite di mandorla, sia per il rapido tempo di assorbimento. Potendo utilizzare la crema solo in veloci intervalli tra un cliente e l'altro, penso possiate immaginare quanto questo aspetto ci stesse a cuore. Io adoro le creme per le mani molto ricche, ma non se devo portarmele in borsa o a lavoro. E ritengo che questo sia proprio uno di quei prodotti da utilizzare per ammorbidire le mani in fretta. Ha una consistenza né unta né troppo leggera e sebbene non la ritenga abbastanza performante da poter essere l'unica crema per le mani con cui trattare le mie zone secche, di sicuro riesce a conferire una morbidezza momentanea che dà piacere.



Il Balsamo per le Labbra Colture Bio di Yves Rocher è una cremina trasparente da far uscire tramite l'apposito forellino in punta, premendo leggermente sulla pancia del tubetto. La texture sembra essere piuttosto ricca ed emolliente ma la mia sensazione è che crei una patina sulle labbra che difficilmente riesce a penetrare le mucose e quindi a nutrirle nel vero senso della parola. Una volta asciutto, il balsamo labbra andrebbe riapplicato perché le labbra tornano al punto di partenza, come se nel frattempo non fosse stato utilizzato alcunché. Anzi, in un certo senso io le avverto anche più secche di prima.
Anche il sapore non mi piace, lo trovo troppo invadente e quindi fastidioso. Avrei preferito senz'altro qualcosa di più neutro che non mi desse la sensazione di star masticando una caramella andata a male. 

Concludendo, non credo che questa linea Colture Bio sia imperdibile. La Crema Mani forse è il prodotto riuscito un po' meglio, fosse anche solo da portarsi in borsa durante gli spostamenti. Gli altri due, ad essere sincera, non vedo l'ora di finirli.


DOVE SI ACQUISTA: tramite le consigliere di bellezza o nei monomarca Yves Rocher
LUOGO DI PRODUZIONE: Francia
QUANTITA': 200 ml il bagnodoccia, 50 ml la crema mani, 10 ml il balsamo labbra
PREZZO: trattandosi di un regalo di Natale non ne conosco i prezzi.

lunedì 13 marzo 2017

Naipo - Massaggiatore a Percussione per Spalle, Cervicale, Schiena, Gambe



Recensione d'uso:
Con alcune problematiche siamo costretti a conviverci. Sappiamo che ci resteranno addosso per sempre, che faranno parte di noi fino a che morte non ci separi. Magari le avrete anche raccontate al medico e lui, guardandovi sconsolato, ha alzato le spalle come a dire "che ti posso fare figlio mio, bisogna che te le tieni".
Una delle problematiche che mi affliggono da anni, e di cui molti di voi hanno già sentito parlare, è il dolore alla cervicale e alla schiena. Non è cronico fortunatamente però spesso è sufficiente che io dorma in una posizione errata o che prenda un po' di freddo, ed eccolo tornare con la solita maledetta violenza.
Fortunatamente Naipo ha pensato anche a noi. Noi gente di ogni età che con questo problema ci conviviamo e che cerchiamo sempre una soluzione per viverlo nel miglior modo possibile.


Lo strumento di cui vi racconto oggi non è un cosmetico: potremmo definirlo uno strumento. Si tratta di un attrezzo da utilizzare comodamente in casa propria per alleviare i disturbi cervicali, il mal di schiena, di gambe e di braccia. Nello specifico si tratta del Massaggiatore a Percussione di Naipo, brand che si occupa della produzione di sistemi atti a riportare il benessere attraverso massaggi mirati e specifici.

Il Massaggiatore a Percussione di Naipo arriva all'interno di una rigida scatola di cartone con il manico nella quale ben avvolti  nel cellophane troviamo:
  • 1 Manipolo con filo di 2 metri da attaccare alla corrente;
  • 1 breve Manuale di Istruzioni in varie lingue;
  • 3 Tipi di Nodi Intercambiabili.
I nodi hanno una conformazione differente che consente di effettuare delle esperienze di massaggio diverse. Ognuno di essi può essere utilizzato in qualunque parte del corpo senza evidenti controindicazioni. 

Come si usa. Al momento si sceglie il tipo di nodo da utilizzare e si avvita nell'apposito buco. Si attacca il filo alla corrente, ci si mette comodi, e poi si accende il dispositivo attraverso la rotellina posta centralmente. Questa stessa rotellina consente anche di scegliere l'intensità del massaggio. Vi è un altro bottone, posto sul dorso anteriore, che una volta acceso permette all'apparecchio di riscaldarsi e quindi di procedere anche ad un massaggio di tipo riscaldante. Occorre qualche minuto prima che il dispositivo si riscaldi opportunamente. 
Una volta acceso il manipolo, lo si porta sulla zona da trattare e ci si gode il massaggio.



Il massaggio, seppur differente in base al nodo prescelto, viene effettuato sempre con una vibrazione energica alla quale si interpongono anche dei battiti più incisivi sulla zona trattata, di tanto in tanto. 
Il manipolo non è piccolo ed ha un peso non indifferente, tuttavia lo si utilizza con facilità anche grazie alla sua forma ergonomica che consente un trasporto efficace ed un mantenimento agevole. Possiamo praticare il massaggio anche da soli, senza difficoltà. Tuttavia possiamo anche farci aiutare qualora qualcuno si presti a farci il favore. 

Personalmente lo utilizzo sempre sul letto o sul divano, così da poter godere di qualche minuto di assoluto relax. Poiché il Massaggiatore a Percussione di Naipo non è particolarmente rumoroso, può essere utilizzato anche mentre si legge un libro o si guarda la tv. 

Il materiale prescelto è la plastica dura. A mio avviso la manifattura è buona e consente anche una pulizia ottimale e veloce, assicurandosi sempre di farlo dopo aver tolto la presa dalla corrente. 


Se c'è un aspetto che mi ha deluso, questo è principalmente legato al manuale di istruzioni, che ben poco spiega riguarda la funzionalità del prodotto o sui tempi di utilizzo. Mi sarei aspettata qualcosa di più articolato e preciso, invece sono andata fin da subito un po' alla cieca, utilizzato il Massaggiatore a Percussione di Naipo "a sentimento", senza una precisa regola di utilizzo.
L'ho usato sulle gambe stanche per ripristinare alla sera la circolazione; l'ho utilizzato sulle spalle indolenzite, sulla schiena, sull'odiata cervicale.
Quali sono stati i benefici? indubbiamente un maggior rilassamento dei muscoli e di conseguenza anche di tutta la mia persona. La funzione riscaldante, soprattutto, sembra sciogliere i nodi di una cattiva postura o di atteggiamenti viziati che tendiamo a mantenere durante il giorno, magari sul lavoro. 
Quando ho le gambe affaticate, queste sembrano davvero trarre giovamento dal massaggio con il dispositivo, anche se non ho a disposizione più di una decina di minuti per parte.
Per quanto riguarda la schiena, personalmente preferisco stendermi sul letto a pancia in giù e farmi praticare il massaggio dal mio compagno, così da poter godere dell'attività pressoria sulla spina dorsale in modo totale.
La cervicale, mio grande cruccio, è forse la zona per la quale ho avvertito il minor beneficio. Forse perché riesco a rilassarla a fatica, ma con o senza funzione riscaldante, non noto un giovamento tale da poter essere menzionato.

In conclusione, il Massaggiatore a Percussione di Naipo mi piace. E' un attrezzo che mi fa piacere avere in casa ed utilizzare all'occorrenza sia per rilassarmi, sia per alleviare le tensioni giornaliere.
Avrei apprezzato che nella scatola ci fosse anche una sacca richiudibile per contenere l'attrezzo, così da poterlo trasportare agevolmente anche in viaggio.

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.


SITO WEB: https://www.facebook.com/NaipoItalia/
DOVE SI ACQUISTA: online su Amazon
PREZZO: 49,99 €. Ora in offerta a 29,99 €,

sabato 11 marzo 2017

La Domanda della Settimana



Buongiorno e buon sabato!
Qui c'è un sole splendido che anticipa la primavera, peccato che non basti a farmi passare il dolore alla cervicale e i suoi gradevolissimi mal di testa accompagnatori. Meglio pensare ad altro! Ad una nuova Domanda della Settimana, ad esempio.
Questa volta mi piacerebbe parlare di make up, di quando avete iniziato, degli errori più frequenti, dei brand che compraste per primi. Vi aspetto come al solito curiosissima delle vostre risposte e vi auguro un felice week end.


A che età hai iniziato a truccarti?
I tuoi genitori osteggiarono la tua voglia di make up
o la incoraggiarono in qualche modo?
Quali sono i brand con i quali hai avuto
i tuoi primi timidi approcci col trucco?
Quali sono gli errori di make up dei quali
ora ti vergogni un po'? 

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...