martedì 30 novembre 2010

Wishlist Cosmetica di Natale

Dopo giorni di "meditazione" riguardo i miei desideri cosmetici, rispondo alla tag ideata da Simona su ciò che mi piacerebbe ricevere a Natale...o che provvederò ad acquistare da sola, prima o poi.
In realtà non amo chiedere regali, preferisco che le singole persone, se desiderano farmi un pensiero, decidano in base alle proprie finanze e a ciò che piace a loro. Questa lista è solo un gioco, dove non inserirò tutto quel che desidero, ma semplicemente la mia wishlist cosmetica, restando in tema con il blog.  L'elenco non ha un ordine di preferenza, scriverò i vari prodotti così come mi vengono in mente e qualora vorrò aggiungere qualcosa, lo farò più avanti.

E voi, cosa vorreste ricevere per Natale?


- Mac - Paint Pot "Bare Study", perchè penso che sia uno tra i più versatili. Lo userei come base per gli ombretti chiari, o anche da solo, per illuminare un pochino l'occhio quando devo uscire ma non ho il tempo o la voglia di preparare un trucco come si deve.


- Urban Decay - 24/7 Jackpot Glide-On Eye Pencil. L'ho visto da Sephora l'ultima volta che sono passata a dare uno sguardo e ci ho un pò lasciato il cuoricino. Mi piacciono moltissimo, spero vivamente di riuscire a prenderle prima di Natale.


- Liz Earle - Cleanse and Polish Hot Cloth Cleanser - Dopo averne letto su vari canali, mi è venuta la curiosità di provarlo! Le confezioni poi sono così carine che conquistano anche me.


- Madina - Prisma Shine Eyeshadow - Nel caso remoto in cui dovessi fare un ordine, sicuramente nel carrello metterei uno di questi ombretti e la matita color carne dello stesso marchio.


- Benefit - Creaseless Cream "Skinny Jeans" - Mi intriga da sempre ma non l'ho ancora preso. Spero di aggiungerlo alla mia collezione. E' un colore molto bello, sfruttabilissimo sia da solo che come base per gli ombretti.

- Benefit - High Brow - Mi incuriosisce ma l'ho sempre lasciata sull'espositore. Ho paura che, nonostante la fama, non abbia nulla di diverso rispetto ad altri matitoni meno cari. Se qualcuna di voi ce l'ha, mi dica se vale il suo prezzo alto (19,50€) oppure no.


- Pupa - Collezione Rebel Chic - Pearl Infusion Ombretto Compatto n° 04 - Ovvero, il blu. Trovo che sia una tonalità meravigliosa, e se c'è qualcosa che Pupa sa fare meglio di altri, a mio parere sono proprio i toni del blu.



- Elf - Cream Eyeliner metallici - Stavo per fare un ordine a Elf proprio per inserire questi nuovi meravigliosi eyeliner completi di pennellino. Ho dovuto capitolare per problemi con la postepay, ma il desiderio è ovviamente rimasto. E acuito.



- L'Erbolario - Crema corpo Meharees - Ho provato un campioncino per caso e il suo profumo esotico mi ha conquistata. Oltretutto persiste nel temp, mi piace!



[Immagini reperite in rete a puro scopo illustrativo].


domenica 28 novembre 2010

Fitocose - Crema all'Ippocastano


Da fitocose.it:
E’ una crema schiarente-protettiva indicata nel trattamento cosmetico (coadiuvante -preventivo) delle pelli sottili e fragili caratterizzate da labilità capillare (da cause esterne). Protegge l'epidermide dagli agenti nocivi ambientali come il vento, il freddo e gli sbalzi di temperatura. Attenua gli arrossamenti provocati da labilità cutanea e fragilità capillare.



Recensione d'uso:
La crema all'ippocastano di Fitocose è un prodotto per il viso indicato per le pelli sensibili e con couperose. La texture è lievemente pastosa, morbida al tatto e confortevole sull'epidermide. Il colore è un beige molto chiaro e l'odore è delicato, naturale. Non ha nulla di artificiale non solo nell'inci, ma anche nella fragranza e questo può non piacere a chi è abituato alle tipiche profumazioni chimiche che rendono le formulazioni più gradevoli a livello sensoriale.




Sto usando la crema all'ippocastano per il terzo inverno consecutivo e mi trovo così bene che stento a voler provare qualcosa di diverso. Dovete sapere che per il mio tipo di pelle (fragile, iper-sensibile, tendenzialmente secca e con couperose) non è semplice trovare prodotti idonei. In passato ho fatto prove su prove e spesso i risultati erano tremendi: viso in fiamme, bolle rosse, irritazioni cutanee, macchie. Usando questo prodotto non ho avuto nessuna di queste conseguenze, ma anzi vedo la mia pelle stare bene ed è una vera e propria soddisfazione.
Protegge efficacemente anche le pelli più sottili e problematiche. Le tutela dal freddo, dal vento, dall'umidità, dagli sbalzi di temperaura. L'unico neo di questa formula meravigliosa è l'assenza di filtro solare, un deficit di rilevanza significativa perchè se tutte le pelli andrebbero protette dai danni causati dal sole, a maggior ragione ne hanno bisogno quelle più sensibili e delicate. Fitocose a questo proposito offre sul suo vasto catalogo la crema protettiva al Rusco, che è invece dotata anche di filtro solare. Dovrò provarla, non l'ho ancora fatto.

La crema all'ippocastano è ottima anche come base per il trucco. Su di me asciuga in meno di un minuto e la pelle risulta subito nutrita e idratata, ma mai unta. Apprezzo molto che non sia a base grassa, perchè pur avendo la pelle tendenzialmente secca, non vorrei mai andare in giro con il viso oleoso. Si sente di averla e allo stesso tempo non si nota. Io la applico prima di vestirmi e quando ho finito il viso è pronto per i successivi trattamenti di make up.

Per avere un'azione più schiarente sulla couperose e più protettiva contro gli sbalzi di temperatura, si può applicare prima di questa crema una goccia di Ruscogel, già recensito su questo blog.
La combinazione dei due prodotti è ottimale e davvero completa, ma quest'anno ho dimenticato di ordinare il mio fluido e sto usando la crema da sola. La mia pelle si dimostra ben felice comunque.

I principi attivi che troviamo nella formula sono:
- l'estratto di ippocastano;
- l'estratto di Hamamelis;
- l'estratto di rusco, una pianta particolarmente indicata per il trattamento della couperose per le sue proprietà antinfiammatorie, lenitive e protettive;
- il succo d'aloe;
- burro di karitè;
- l'olio di girasole.

E' davvero un prodotto molto valido. Queste ovviamente sono le mie impressioni, poi è innegabile che ogni pelle sia diversa dall'altra e che dunque necessiti di apporti differenti. In ogni caso la consiglio a chi ha la pelle sensibile, tendenzialmente secca e con qualche traccia di couperose. Il costo non è alto e non è aumentato nel tempo: da 3 anni a questa parte, io l'ho sempre pagato la stessa cifra. Aspetto che apprezzo davvero molto e che preferisco non dare per scontato!


SITO WEB: www.fitocose.it
DOVE SI ACQUISTA: sul sito web
QUANTITA':50 ml
PREZZO:10,03 €.

giovedì 25 novembre 2010

Mac - Ombretto "Glamora Castle"



Recensione d'uso:
A mio parere, l'ombretto più interessante e particolare della collezione A Tartan Tale. 
Si tratta di un grigio/verde in grado di risaltare sugli occhi scuri quanto su quelli chiari. Bello da usare  sia  da solo sulla palpebra, sia abbinato ad altri colori dalla tonalità affine. Adoro quest'ombretto, anche perchè ho una vera e propria predilizione per i grigi, che poi sono le tonalità che mi donano di più.

Ha un peso di 3g, quindi quantità doppia rispetto agli ombretti permanenti del marchio. Sulla superficie, un grazioso motivo tartan completo di striature azzurre. Una volta usata la parte iniziale dell'ombretto, le venature si vanno a perdere: non sono presenti anche nella zona sottostante.
La texture è confortevole, per nulla farinosa e ben pigmentata. Il packaging non ha nulla di particolare. E' il caratteristico astuccio nero degli ombretti mono, ma più grande. Si apre con un semplice scatto e a coprire la polvere compatta troviamo un secondo tappino removibile trasparente. 

Il costo è proibitivo, ben 22 € per un unico prodotto. Consiglio di acquistarlo solo se il colore piace molto, considerando che si tratta di un'edizione limitata e che dunque non ci sarà modo di acquistarlo in futuro. Io lo adoro, non mi pento di averlo comprato e lo utilizzo volentieri per trucchi da giorno o da sera, magari abbinandolo a qualche altro colore più o meno intenso, a seconda del risultato che voglio raggiungere.

- Swatch dell'ombretto Glamora Castle, una sola passata, senza base:

 
- Swatch dell'ombretto Glamora Castle sfumato, senza base:





SITO WEB: www.maccosmetics.com
DOVE SI ACQUISTA: negli Store Mac (anche attraverso ordini telefonici) oppure nei corner presso Coin o LaRinascente
QUANTITA': 3 g
PREZZO: 22 €.

martedì 23 novembre 2010

La Domanda della Settimana



E' già trascorsa una settimana, quindi eccoci alla seconda puntata della nuova rubrica di questo blog, "La Domanda della Settimana". Per chi si fosse perso la prima parte, rimando al link diretto.

Se volete veder pubblicata una o più domande a vostra scelta, scrivetemi su recensionicosmetiche@gmail.com  oppure direttamente fra i commenti. Provvederò ad inserire il vostro nickname ed il link del vostro sito-web, se ne avete uno.

Ma veniamo a noi: sò che è complicato fare un solo nome, soprattutto se si è avuto modo di provare tanti marchi diversi, alcuni migliori, altri peggiori, low-cost, d'alta profumeria o di media fascia. Ma sono certa che ognuna di noi abbia una predilizione, un marchio che più di ogni altro ci rappresenta, ci conquista, ci fa fare spesso qualche piccola/grande follia.
  

Qual è in assoluto il vostro brand di make up preferito?
Quali caratteristiche ve lo rendono migliore degli altri?

domenica 21 novembre 2010

Shopping della domenica: Mac - A Tartan Tale - Set Pigmenti Cool Thrillseekers + Glamora Castle

Come già scrissi nel post in cui parlavo della mia delusione riguardo le palette della collezione A Tartan Tale , stavo aspettando il momento opportuno di vedere ed acquistare un set di pigmenti che mi era piaciuto dalla prima immagine pubblicitaria che vidi in giro, mesi fa.
Chiamai il Mac Pro di via del Babbuino per sapere quando sarebbero arrivati, dal momento che Veronica di Mac Cosmetics Italia Blog mi disse di non aspettare il primo dicembre, perchè probabilmente sarebbero arrivati anche prima. Mi risposero che sarebbero usciti il 20 novembre, per cui mi sono organizzata per andare oggi. Nel mentre una mia cara amica mi comunica che a lei avevano invece detto che alla Coin di Cola di Rienzo c'erano già e che non si sapeva quando invece sarebbero arrivati a via del Babbuino.

E così questa mattina, il mio ragazzo ed io abbiamo sfidato il maltempo e ci siamo diretti a via Cola di Rienzo. Niente da fare. I responsabili del corner hanno cercato ovunque ma questi pigmenti da loro non sono arrivati e non sanno neppure se arriveranno. Per non perdere del tutto questa giornata abbiamo deciso di andare a vedere in via del Babbuino e sono stata più fortunata. I pigmenti non erano esposti, ma li avevano in magazzino. E così...li ho finalmente avuti tra le mani. Mentre andavo a pagare ho guardato di nuovo l'ombretto Glamora Castle, l'unico che mi era piaciuto tra i mono, e nonostante i miei sensi di colpa ho voluto prenderlo. Bellissimo, adoro i grigi.

Ma bando alle ciance. Veniamo a qualche immagine, appena scattate nella mia camera. La luce non è buona ma fuori è buio per via del maltempo. Potete cliccare sulle foto per ingrandirle.

Visione d'insieme:

L'ombretto mono "Glamora Castle", aperto:


Immagini del set di pigmenti, Cool Thrillseekers:


Mi spiace che le foto abbiano una qualità un pò scadente, ma mi faceva comunque piacere mostrarvele.
Ora con lo shopping me ne sto buona per un pò, anche perchè presto inizio con i regali di Natale e per me non comprerò più niente...credo.
Se desiderate una recensione in particolare, chiedete pure tra i commenti e cercherò di accontentarvi.

giovedì 18 novembre 2010

Bio Bio Baby - Crema Mani all'Uva


Da carezza-salsomaggiore.it:
Crema mani ricca di Vitamina C naturale estratta dalla rosa canina da agricoltura biologica certificata. E’ una crema per le mani che idrata e nutre in profondità. Si assorbe rapidamente e non unge. Specifica per le mani delicate e screpolate. Con una fresca e giovanissima profumazione all'uva. Ideale non solo per i bambini ma molto ricercato anche dalle ragazzine.


Recensione d'uso:
Alla prima applicazione, la cosa che più mi ha colpito è stato l'odore. Mi è apparso subito molto intenso, penetrante. Ha un'aroma fruttato, molto gradevole ma non persistente una volta spalmata sulle mani. L'uva si sente molto, sembra quasi il profumo di una gomma da masticare. Ragion per cui può non piacere, ma come ripeto svanisce quasi subito.

Si tratta di una cremina di colore bianco, molto leggera e di rapido assorbimento. Bio Bio Baby nasce come una linea per bambini, ma in realtà non ci sono motivi perchè un adulto non debba apprezzarla. Io la metto al mattino prima di correre a lavoro. Al tatto risulta molto soffice e per nulla untuosa. Può andar bene come crema mani per tutto l'anno, ma la considero troppo leggera per i mesi invernali.
Soprattutto per chi soffre di mani screpolate o per chi le tiene molto in acqua, ritengo che questa crema non sia sufficiente. Sicuramente idrata alla perfezione, ma nutre molto poco. Una volta acquistata, si può però ovviare a questo inconveniente aggiungendo una goccia di olio d'oliva, che sulle mani svolge un'azione restitutiva ed emolliente, anti-secchezza.

La zona del corpo in cui ho notato grossi miglioramenti con l'utilizzo di questa crema sono i gomiti. Dopo l'estate ho avuto 10 giorni con i gomiti ruvidi, pelle secca e dolorante. Ho provato con alcune creme per il corpo ma  non ho avuto giovamenti di alcun tipo. Come ultima chance ho provato ad usare questa crema per le mani e dopo 2-3 applicazioni il problema è rientrato e i miei gomiti sono finalmente tornati alla normalità: lisci e morbidi come quelli di un bambino!

La uso volentieri ma preferisco creme per le mani che abbiano un'azione più intensiva in questi periodi di freddo. In compenso ha un inci decisamente buono, del tutto verde. Contiene infatti: burro di karitè, glicerina, olio di jojoba, acido lattico, estratto di uva e una buona dose di vitamina C estratta dalla rosa canina.
La reperibilità purtroppo non è ottima. Io trovo i prodotti di questo marchio solo all'Auchan ma l'assortimento è poco vario e spesso al loro posto trovo gli scaffali vuoti.

Il packaging consiste in un tubo alto e stretto privo di scatola. La confezione è essenziale, ma esteticamente aggraziata. La ditta è italiana, residente a Salsomaggiore Terme e si occupa di cosmetici dal lontano 1898. Una volta aperto, il prodotto ha una durata di 12 mesi.


SITO WEB: www.carezza-salsomaggiore.it
DOVE SI ACQUISTA: in alcuni supermercati, nel negozio online Sai Cosa Ti Spalmi
QUANTITA': 75 ml
PREZZO: 4,50 €.

Giveaway di Dony

Sul blog di Dony trovate un interessante giveaway, aperto fino al 10 dicembre.
I premi li ha acquistati personalmente ed ha scelto marche diverse per poter accontentare un pò tutti i gusti. Io lo trovo davvero invitante. Leggete bene le regole e partecipate!
In bocca al lupo a tutte coloro che vorranno tentare la fortuna.
CLICCATE QUI PER RAGGIUNGERE IL GIVEAWAY!

Giveaway di Mela

Il primo giveaway che vi voglio segnalare questa sera è quello di Mela Make up.
Come potete vedere in figura, i premi sono davvero sfiziosi e si ha la possibilità di partecipare fino al 30 novembre.
Che aspettate dunque? correte a guardare. QUESTO E' IL LINK DEL GIVEAWAY!
In bocca al lupo a tutte!

mercoledì 17 novembre 2010

Essence - La collezione "Metallics"

Sono stata all'Oviesse per dare un'occhiata ai vestiti, e non trovando nulla che mi piacesse, sono finita a sbirciare come al solito nell'espositore Essence.
Ho notato che è arrivata la collezione "Metallics", come al solito priva di tester purtroppo. Ovunque si notavano le dita della gente che per capire qualcosa dei colori aveva aperto un pò le confezioni e provveduto ad infilarci dentro le mani.
Le palette sono in 3 diversi colori ed ognuna contiene 4 ombretti dalla giusta grandezza ed un eyeliner in gel. Ero tentata di prenderne almeno una, ma nonostante il prezzo esiguo sò che sarebbero andati comunque sprecati. I colori sono belli, ma non si può dire che siano originalissimi...per cui, li ho già.
Molto carino comunque il design e l'idea di intitolare una collezione ai colori metallici. Il prezzo di ogni singola palette è di 3,49 €.

Per poter applicare l'eyeliner in gel, Essence offre questo simpatico pennellino di setole sintetiche, venduto all'interno di un comodo astuccio. Il prezzo, se ricordo bene, è di 1,99 €. Ecco, questo avrei anche potuto prenderlo, mi sono pentita di non averlo fatto. Il costo è davvero contenuto e un pennello di questo tipo si può usare infinite volte.


Graziosissime anche le Metallics Smokey Eye Jumbo Eye Pencil. Uscite in 3 colori, nell'espositore erano presenti solo i primi due. Ho avuto modo di provarne una sulla mano, dal momento che qualcuno aveva pensato di lasciarla aperta e senza neppure il tappino! La texture è molto morbida, ma quando la si và a sfumare un pò del colore viene via, lasciando solo qualche residuo. Possibile comunque che usata sugli occhi sia più performante che sulla mano. I colori sono molto belli e vivi, meritano un'occhiata.

Sui rossetti posso dire poco, visti i colori non li ho degnati di uno sguardo molto attento. Da ragazzina avevo un rossetto oro ed uno argento, ma ora come ora non saprei in che occasioni sfoggiarli.


Graziosissimi gli smalti, a mio parere uno più carino dell'altro. Dei 5 colori, ne erano in realtà rimasti solo tre. Il prezzo è di 1,99 € al pezzo e la confezione contiene la stessa quantità di prodotto presente negli smalti della linea permanente di Essence.

Un pò nascosti rispetto agli altri prodotti, c'erano anche i magneti da comprare separatamente, ma da usare insieme agli smalti della linea. Se avvicinato all'unghia smaltata, il magnete disegna dei veri e propri scenari.

Nello stesso espositore, c'era anche lo spray illuminante per viso e corpo, anche questo ad un prezzo irrisorio. Molto carina dunque l'intera collezione, ma non ho preso nulla e mi sono accontenta di visionarla per intero. Se vi piace qualche articolo, vi consiglio di raggiungere il rivenditore Essence a voi più vicino, perchè in breve di sicuro terminerà tutto.

martedì 16 novembre 2010

L'Erbolario - Assenzio - Deocrema alle 3 Artemisie


Da erbolario.it:
Un deodorante cremoso studiato per contrastare gli effetti sgradevoli della traspirazione e per vegliare molto a lungo sulla naturale freschezza. Gli estratti di tre artemisie - le piante aromatiche di Assenzio, Dragoncello, Genepi - associano le loro attività idratante, astringente e antiradicali liberi alle proprietà della vitamina della giovinezza, la Vitamina E: questo eccezionale antiossidante si distingue per la capacità di prevenire la degradazione degli acidi grassi della sudorazione che producono spiacevoli odori. Virtù potenziate dall'azione assorbente dei Sali di Alluminio. Un'efficaciache sa rispettare il delicato equilibrio naturale della pelle.


Recensione d'uso:
Chi mi legge sa già che per l'igiene ascellare alterno due prodotti con i quali mi trovo perfettamente: il deodorante minerale ed una crema antiodorante. Quello di cui sto per parlare è un prodotto che ho amato molto prima del mio parziale passaggio alla cosmesi naturale. Se ne parlo, è per dare un'alternativa alle lettrici che non sono particolarmente attratte dall'ecobio, ma che desiderano semplicemente dei prodotti funzionanti.

Si tratta di una crema molto leggera con un odore delicato ma persistente, idonea sia per gli uomini che per le donne. Ha un inci che a mio parere contiene siliconi inutili, ma fondamentalmente non fa troppi danni, pur essendo pieno zeppo di allergeni. La consistenza è molto leggera. Basta applicarne una piccola quantità sotto le ascelle dopo la detersione quotidiana e si sta a posto tutto il giorno. Il profumo un pochino sbiadisce ma non se ne va mai del tutto. Personalmente lo trovavo meraviglioso: ho davvero adorato questa crema ed è stato il primo deodorante davvero efficace che ho provato nella mia vita.

Si presenta in un tubetto di colore bianco, completo di scatola dello stesso colore. C'è un'intera linea de L'Erbolario dedicata a questa profumazione, che considero una delle mie preferite di questo marchio, sebbene non spicchi per la bellezza e l'originalità del packaging.
Per l'uso prolungato che ne ho fatto, posso dire che si tratta di un deodorante molto valido. Resistente durante il giorno e per nulla irritante. Io ho una pelle molto sensibile, ma usandolo non mi è mai capitato di avere un rossore o un'infiammazione.

Abbinata ad altri prodotti della stessa linea, può essere una buona idea regalo, oltre che utile. Nei negozi monomarca de L'Erbolario preparano delle confezioni deliziose, soprattutto nel periodo natalizio. Inseriscono i vari prodotti all'interno di scatole colorate, poi usano dei petali secchi ed una spruzzata di profumo: quando si va ad aprirlo si viene raggiunti da queste essenze che solitamente fanno un'ottima impressione sul ricevente.

Il prezzo, considerando la quantità di prodotto presente nella confezione, non è tra i più bassi, ma quanti soldi si sprecano con deodoranti che poi non mantengono le proprie promesse? di buono c'è che questo almeno funziona ed è molto confortevole anche nell'applicazione.
Non lo consiglio agli amanti dell'ecobio ed io stessa ho smesso di usarlo anni fa, ma per chi desidera un prodotto di facile reperibilità e ben funzionante, questa è una buona alternativa ai soliti deodoranti in spray che solitamente si trovano in commercio.


SITO WEB: www.erbolario.it
DOVE SI ACQUISTA: in erboristeria, nei negozi monomarca L'Erbolario
QUANTITA': 50 ml
PREZZO: 9,50 €.

domenica 14 novembre 2010

Nuova Rubrica : La Domanda della Settimana


Inauguro oggi una nuova rubrica del blog, nella quale di volta in volta, con cadenza settimanale, proporrò una domanda alle lettrici, che potranno rispondere con uno o più commenti. Favorendo così l'insinuarsi di una sorta di "forum-nel-blog", dove potersi confrontare ulteriormente sui temi proposti. Un modo per conoscersi meglio e anche per coinvolgere chi legge, dandogli voce.

Se volete veder pubblicata una o più domande a vostra scelta, scrivetemi su recensionicosmetiche@gmail.com oppure direttamente fra i commenti. Provvederò ad inserire il vostro nickname ed il link del vostro sito-web, se ne avete uno. Ma iniziamo subito con la prima domanda della settimana. Ringrazio fin da ora quante vorranno rispondere e/o partecipare.
Cosa vi piace dei beauty-blog?
Perchè li leggete?
Cosa ve li rende interessanti?

giovedì 11 novembre 2010

Fitocose - Olio di Semi di Lino

Da fitocose.it:
Puro al 100% da coltivazione biologica.
Utile come lucidante e ammorbidente per capelli secchi e sfibrati, per togliere l’effetto crespo e renderli lucidi. Da usare in piccola quantità.
Recensione d'uso:
I miei capelli vanno pazzi per l'olio di karitè, ma ogni tanto fa anche bene cambiare no? provare nuove cose, tentare diversi esperimenti. Ed è con questa prospettiva che ho acquistato l'olio di semi di lino nel mio ultimo ordine Fitocose. Avrei potuto reperirlo di altre marche, ma leggendo i vari inci ho notato che nella maggioranza dei casi non erano puri e magari costavano anche di più. 

La confezione è in vetro scuro, sul davanti troviamo una semplice etichetta disegnata e null'altro. Sotto il tappo nero c'è una seconda protezione in plastica morbida, che evita la fuoriuscita dell'olio durante il viaggio verso le nostre case. E' privo di dosatore, per cui al primo utilizzo ne ho versato un pò troppo, ma già le volte successive sono riuscita a prenderne solo quanto me ne serviva.

A cosa serve l'olio di semi di lino?
- è utile in caso di pelle secca o squamosa dovuta alla psoriasi;
- nutre, protegge e dona lucentezza ai capelli;
- elimina l'effetto crespo.
Tante buone qualità, dovute all'elevata percentuale di omega 3 presente in questo concentrato vegetale.

Non avendo problemi di psoriasi, ho acquistato questo prodotto specificatamente per usarlo sui capelli.
Si tratta di un olio corposo, ricco, quasi inodore. Anche dopo poche applicazioni la differenza sui capelli si nota: sono più morbidi, hanno un aspetto più vivo e lucente, le punte appaiono piene e per nulla sfibrate. C'è da dire che io cerco di stressare i miei capelli il meno possibile: non li tingo, non uso la piastra, prediligo shampoo ecobio, evito di usare il phon ad elevate temperature. Insomma, cerco di prendermene cura anche al di là di questi impacchi.

Come si può utilizzare?
- Se ne versa una piccola quantità sulla mano e poi la si applica sui capelli. Io lo faccio sulle punte, ma di tanto in tanto può esser buono occuparsi anche della cute, massaggiandola delicatamente. Si lascia in posa il tempo che si vuole, poi si procede allo shampoo. Per un impacco intensivo, si può decidere di coprire tutta la lunghezza dei capelli e lasciarlo per l'intera notte all'interno di una cuffia.
- Si può usare anche come leave-in dopo l'asciugatura. Una goccia o due ben distribuita sulle punte le fa risplendere.
- Si fa un impacco prima di entrare in piscina, tutelando così i capelli dalle aggressioni del cloro.
In nessun caso occorre usare molto olio nè accertarsi che tutti, ma proprio tutti, i capelli ne siano coperti. L'importante è riuscire a inumidire un pochino le punte, almeno una decina di centimetri partendo dal basso. Se se ne mette troppo, si può incorrere nel problema opposto: ovvero seccare ulteriormente il capello, anzichè provvedere a nutrirlo.

Benchè l'olio di semi di lino aiuti a rendere i capelli meno crespi e stopposi, nulla vieta ad una persona con i capelli grassi di utilizzarlo anche per sè.  Spesso si tende infatti a pensare che gli oli vegetali possano peggiorare la situazione, ma non c'è leggenda metropolitana più falsa di questa. Un capello grasso lo è solitamente sulla cute, ma le punte si rovinano come quelle di chiunque altro ed è bene prendersene cura.

Io lo uso almeno una volta alla settimana, tenendolo in posa un'ora, due o tre a seconda del tempo che ho a disposizione. La volta dopo uso invece la mia maschera Yves Rocher , continuando sempre ad alternarli. Devo dire che i miei capelli sono molto più belli da quando ho ripreso a curarli in questo modo. Se ne sono accorte anche le altre persone, dalle quali ho ricevuto bei complimenti.

Lo consiglio a chi:
- ha i capelli secchi, sfibrati, rovinati, fragili, con doppie punte (meglio dare anche una spuntatina);
- fa tinture chimiche, colpi di sole, permanenti, stirature;
- desidera semplicemente prendersi cura della propria chioma.

Non lo consiglio a chi:
- fa l'hennè in quanto gli impacchi di oli tendono a far scaricare prima il colore. Quindi o si rinuncia al rosso splendido dell'hennè oppure alle magie degli oli vegetali;
- ha i capelli chiari, poichè molte persone notano uno scurimento.
In entrambi i casi si possono scegliere altre vie per prendersi cura dei propri capelli, magari con delle maschere specifiche.

In definitiva, posso dire che l'esperimento sta riuscendo in pieno, e che i miei capelli gradiscono questo prodotto anche più dell'olio di karitè. Oltretutto prevedo che durerà una vita perchè ne basta così poco che farà prima ad irrancidire che a terminare.
Io ho recensito questo olio di Fitocose, ma è possibile acquistarne di altre marche e avere gli stessi buoni risultati. Purchè ci si assicuri che nell'inci sia scritto solo Linum usitatissimum seed oil.

SITO WEB: www.fitocose.it
DOVE SI ACQUISTA: sul sito web
QUANTITA': 150 ml
PREZZO: 5,41 €.

mercoledì 10 novembre 2010

Seguimi anche su BlogLovin'


Da qualche giorno ho scoperto Bloglovin', ma ho deciso di iscrivermi solo ora.
Si, lo so...non è propriamente una novità per nessuno. Ma mi sembra un sito carino per poter seguire tutti i blog che si vuole seguendo un'unica pratica piattaforma.
Dunque che dire di più? semplicemente... Follow my blog with bloglovin

Neve Cosmetics - Ombretto "Vintage"

Da truccominerale.it:
Inebriante color borgogna caldo e leggermente rosato. Il colore perfetto per esaltare gli occhi verdi o scuri e per le more in genere. Ha una finitura vellutata e brillante come un buon vino rosé ed è sempre di moda come un gioiello degli anni 20. Da provare anche come blush!
Recensione d'uso:
Ho acquistato questo ombretto in formato mini, accodandomi all'ordine di un'amica con la quale abbiamo diviso le spese di spedizione. La quantità del prodotto è visivamente poca, ma c'è la fortuna di poterne usare una piccola dose alla volta e quindi di farlo durare comunque a lungo.

Si presenta come una polvere finissima di un color vinaccia-borgogna molto caldo. Lo trovo indicato soprattutto per un make up da sera, ma talvolta di domenica ho voluto osare e l'ho indossato anche di giorno. Decisamente si fa notare!

Io lo applico bagnando il pennello con una spruzzata di Nebbia Fissante e andandolo a picchiettare sulla palpebra mobile facendo attenzione a non salire oltre e caricando maggiormente sul centro e meno alle estremità. Applico poi un nero mat disegnando la V esterna e sfumando bene i due colori dove si incontrano. Sotto l'arcata sopracciliare uso il mio amato "Shroom" di Mac, oppure il "Virgin" di Urban Decay. Un pò di matita nera sulla rima inferiore, una passata di mascara ed il look è finito. Caricando gli occhi, preferisco lasciare le labbra al naturale.
Ulteriore metodo di applicazione, più da giorno, può essere quello di abbinarlo ad un color vaniglia, usando il Vintage solo per la V esterna. Questi ovviamente sono solo due esempi anche un pò banali, ma c'è modo e maniera di far fruttare la propria fantasia. Questo colore si presta a molte interpretazioni, ed è forse questo il motivo per cui mi piace tanto.

Il prodotto è altrettanto bello anche sulle labbra, unendolo ad un gloss trasparente oppure applicandolo su un rossetto già rosso o ciliegia per intensificarlo. Preferisco non provare ad usarlo come blush perchè è un colore decisamente vistoso, ma si potrebbe anche tentare.

In definitiva si tratta di un colore dalla stupenda tonalità. Interessante da possedere anche per realizzare trucchi di Halloween o Carnevale. Consigliato a coloro che di tanto in tanto amano osare.
SITO WEB: www.truccominerale.it
DOVE SI ACQUISTA: sul sito web
QUANTITA': 2g per la confezione grande; 0,7 g per il formato mini.
PREZZO: 7,90 €; 3,90 €.

lunedì 8 novembre 2010

Shopping della domenica: Mac, Kiko

Come ho scritto nel post precedente, domenica sono stata da Mac. La mia intenzione iniziale era quella di fare qualche acquisto targato "A tartan tale", ma rimanendo delusa delle varie quantità di prodotto nei kit, ho "ripiegato" per altre spese. [A tal proposito oggi con un'amica ci stavamo interrogando sulla quantità di prodotto presente nelle varie jar dei set di pigmenti. Non capiamo se 2,5 g è la quantità di ogni singolo pigmento oppure la dose complessiva. Se qualcuna di voi li ha già acquistati, mi piacerebbe avere un chiarimento].
Nello specifico ho preso queste cose:
- Refill dell'ombretto "Era";
- Refill dell'ombretto "Quarry";
-Refill dell'ombretto "Woodwinked";
-Refill dell'ombretto "Shale";
-Lipstick Viva Glam Cyndi Lauper.


Ho fatto le foto con il cellulare in stazione, di corsa. In questa seconda immagine gli ombretti ed il rossetto si vedono un pochino meglio. Chiedo venia per la pessima qualità delle foto, ma questo passa il convento, pardon! Mancavano alcuni tester dei vari ombretti, per cui ho preso quelli che mi son piaciuti sul momento, tra quelli presenti.
Era è un marroncino tenue. Woodwinked una bella tonalità di bronzo dorato. Quarry un misto tra un rosato ed un color carne. Shale uno stupendo tortora che proprio oggi ho usato per andare a lavoro. E' un ombretto che si presta davvero ad ogni occasione, e che non stride con nessun tipo di abbigliamento.
Il rossetto di Cyndi Lauper l'ho corteggiato per diversi mesi, poi l'ho comprato d'impulso. Si tratta di un rosso corallo con finish lustre, quindi non troppo coprente nè troppo duraturo, ma davvero grazioso. Il ricavato dei rossetti venduti verrà devoluto alla Mac Aids Fund, quindi un ulteriore buon motivo per decidere di acquistarlo.

Sono passata anche da Kiko ed ho voluto prendere due long lasting stick eyeshadow, nelle tonalità 15 e 18. Il primo è un rosa, il secondo un grigio molto scuro. Non li ho fotografati perchè ormai li conoscete tutte. Li ho comprati per usarli come base sotto trucchi di quelle tonalità. Ho già il numero 05 e dopo un periodo nel quale proprio non mi piaceva, mi sono ricreduta ed ho imparato ad apprezzarlo. Se ben sfumato si riesce ad ottenere una buona base per gli ombretti in polvere che si applicano dopo. Oltretutto il prezzo non è eccessivo ed il range di colori disponibili è ampio e vario. L'unico peccato è che non ci sia neppure uno stick matte, spero che in futuro decidano di proporne almeno qualcuno.

domenica 7 novembre 2010

Mac - La delusione "A Tartan Tale"


Ho atteso questa collezione per mesi, praticamente dalla prima volta in cui ne ho sentito parlare.
Il capitolo primo è uscito una settimana fa. Io sono andata solo oggi a vedere personalmente, sperando di poter acquistare i pezzi che tanto mi erano piaciuti in foto.
E cosa ho trovato? delle palette minuscole che solo a guardarle mi han fatto venire le lacrime agli occhi...non tanto per la delusione, quanto per la voglia di riderci su.
E' possibile spendere 40 € per una palette tanto minuscola? probabilmente si, se piace molto. Io stessa ero pronta ad acquistarla se avesse avuto dimensioni un pochino maggiori. Ma così piccola no, il rapporto quantità-prezzo a mio parere è decisamente svantaggioso. Ho preferito spendere i miei soldi in altro modo.
Sempre all'interno del negozio Mac di via del Babbuino, a Roma, ma acquistando altro.
Ora attendo i set di pigmenti del 1° dicembre, il secondo capitolo della collezione. Stavolta vado con i piedi di piombo, niente aspettativa alle stelle vista la delusione in agguato, proprio dietro l'angolo.

Per quanto riguarda i pigmenti singoli, molto carini, ma la base scura non fa per me.
Gli ombretti non hanno nulla di particolare, se non il grazioso motivo tartan con il quale sono stati guarniti. I colori non mi hanno entusiasmata, ma la quantità era almeno in questo caso, decente.
Le matite per gli occhi sono tutte molto belle, ma non sono un articolo per il quale solitamente faccio follie, ed ho glissato anche lì.
Anche questa volta l'operazione di marketing è stata sorprendentemente abile...solo che poi, quando si va a toccare con mano, si resta delusi.
O almeno, questa è stata la mia esperienza.
Non parlo di prodotti scadenti o qualitativamente scarsi. Questo no, non potrei mai visto il mio amore per Mac. Sto parlando dei prezzi spropositati delle palette di ombretti e dei vari kit-labbra e viso confrontati con la quantità di prodotto in esse presente.
Liberissime di acquistare anche tutti i pezzi della collezione, ma io stavolta passo. Il gioco non vale la candela.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...