mercoledì 30 settembre 2015

Novità ed Offerte del Momento

Buongiorno e buon mercoledì!
Per l'articolo di oggi vi propongo una nuova
succulenta carrellata di Novità ed Offerte del Momento.
Buona lettura!


- C'è una novità in casa I Provenzali. E' la crema fluida corpo all'olio di mandorle dolci con formula naturale adatta a tutti i tipi di pelle.


- Nasce Home Fragrance, la nuova fragranza per ambiente di Nashi Argan che conserva il profumo dei prodotti cosmetici del brand.


- Collistar e Imetec lanciano insieme un nuovo sistema di pulizia professionale. Pensata per uomini e donne, si chiama Perfetta Face Sonic System e può essere utilizzata anche sotto l'acqua corrente. Clicca qui per saperne di più.





- Wycon lancia i nuovi ombretti bifasici Liquid Pearl con finish metallico. Si usano agitando il flacone per miscelare i pigmenti con la base acquosa dopodiché se ne stende qualche goccia sulla Mixing Palette e si preleva da lì.


- I Saponi Mirodia sono approdati su Eco bio Lovers. In offerta lancio solo fino ad oggi.


- Ecco le 4 novità Naturaequa presentate al Sana: crema viso opacizzante, crema viso nutriente, crema viso protettiva, contorno occhi borse e occhiaie. In offerta lancio su Rosa della Natura con uno sconto del 10% fino ad oggi.


- The Body Shop lancia la nuova linea viso Oils of Life caratterizzata dall'utilizzo di 3 tipi di oli di semi: cumino nero, rosa canina e camelia. Già disponibile online e nei negozi monomarca.


- Deborah Milano presenta la nuova collezione Bohemian Glam. Tra i prodotti disponibili, 4 rossetti Velvet Stick dal packaging innovativo per facilitarne la stesura.


- Kiko propone un'allettante promozione sugli smalti. Acquistando 3 Power Pro Nail o Velvet Satin Nail Laquer a scelta il quarto è in omaggio.


- Deborah Milano si avvicina al mondo green lanciando una nuova collezione per il make up occhi. Si chiama Puro 0% ed è formulata senza parabeni, siliconi, fragranze e petrolati.



- In esclusiva presso le Profumerie Douglas, se acquisti una fragranza Micheal Kors da 50 o 100 ml ricevi in omaggio la pochette omonima. Fino al 18 ottobre o ad esaurimento scorte.


- Bottega Verde lancia la nuova Linea Pepe Rosa per il corpo.


- Sono uscite le nuove matite automatiche Brow Divine di Nabla per definire le sopracciglia. Ora in offerta lancio fino al 6 ottobre.


- A partire da questa settimana presso i rivenditori autorizzati saranno disponibili i nuovi Correttori Astra.


- Verdesativa lancia una nuova Crema Mani ad azione schiarente indicata nel trattamento dermocosmetico delle macchie.

- E' online la nuova collezione make up autunno/inverno di Diego dalla Palma. Clicca qui per vederla tutta.


- Online e nei negozi Wycon sono già arrivati i nuovi coloratissimi accessori make-up.


martedì 29 settembre 2015

My Make Up - Wine

Buongiorno e buon martedì!
Domenica finalmente sono riuscita a riacquistare il Fluidline Macroviolet di Mac dopo che l'altro, dopo più di 4 anni di onorato servizio, mi aveva abbandonata.
Ovviamente poiché mi era mancato ho voluto subito metterlo in uso ed ho creato un trucco autunnale nel quale potesse stare bene. In questa stagione mi piace riprendere ad usare colori più cupi e il color vino è uno di quelli che uso più spesso sui miei occhi. Mimesis di Nabla è un ombretto che vale la pena di avere nel proprio stash: pigmentazione ottima, sfumabilità eccezionale, durata molto buona. Qui l'ho impreziosito con una puntina di Daphne 2 al centro della palpebra.
Sperando che il risultato vi piaccia, vi lascio alle immagini.




Anche sulle labbra ho voluto mantenermi su queste tonalità scegliendo un rossetto che è tra i miei preferiti per le stagioni fredde.




Lista dei prodotti utilizzati:
- Paint Pot Soft Ochre di Mac come base per gli ombretti;
- Correttore Compatto 08 di Couleur Caramel per coprire le occhiaie;
- Ombretto Atom di Nabla sotto l'arcata sopracciliare e all'angolo interno dell'occhio;
- Ombretto Mimesis di Nabla sulla palpebra mobile e lungo la piega;
- Ombretto Daphne 2 di Nabla al centro della palpebra mobile;
- Fluidline Macroviolet di Mac per contornare l'occhio;
- Matita Sopracciglia 002 di Pupa per definirle leggermente;
- Pastello Vino di Neve Cosmetics per contornare le labbra;

lunedì 28 settembre 2015

Antos - Crema Piedi Propoli e Salvia



Recensione d'uso:
Dopo tanto tempo dall'ultima volta, oggi sono felice di tornare a parlare di Antos, brand che seguo con notevole interesse, pur avendo provato davvero poco. A dir la verità, questo è il secondo prodotto del marchio che acquisto, peraltro a distanza di molto tempo l'uno dall'altro. Un terzo l'ho comprato a ad inizio agosto per cui mi sentirete parlare anche di quello. 
A metà marzo ho terminato la Crema piedi dello scorso anno e sebbene mi sia piaciuta molto, la scarsa reperibilità mi ha indotto a voler provare qualcosa di nuovo. Mi sono dirottata su Antos perché ricordavo di averne letto bene da Misato di A lost girl (loves make up).

Il packaging, in linea con l'essenzialità di tutte le confezioni Antos, è caratterizzato da un semplice barattolino bianco con tappo a vite ed etichetta con le scritte verdi. Al di sotto del tappo una seconda protezione garantisce l'integrità del prodotto. 

Il primo aspetto che ho apprezzato della Crema Piedi di Antos è stato essenzialmente il suo buon profumo. Mi ha sorpreso perché ogni altra crema piedi che abbia provato in vita mia ha sempre avuto un forte aroma balsamico che pur piacendomi le rendeva tutte piuttosto simili, quasi intercambiabili. La Crema Piedi di Antos ha una fragranza più mite, null'affatto pungente, ed estremamente gradevole. Non saprei neppure descriverlo con precisione, credo solo di poter dire che mi ricorda qualcosa di fiorito. 

La texture è un altro degli aspetti che più ho apprezzato in questo prodotto. Mi aspettavo qualcosa di più corposo e invece ho trovato una cremina delicata e facilmente spalmabile che accarezza le mie appendici inferiori trattandole con estrema grazia. Uso la Crema Piedi di Antos principalmente alla sera, dopo aver fatto la doccia. Sui piedi asciutti ne applico una generosa quantità e massaggio fino a completo assorbimento. I piedi non restano unti e nell'arco di pochi minuti tornano asciutti. 
Dopo l'avvento delle scarpe aperte ho scelto di applicarne un po' anche prima di uscire, così da sentirmi asciutta e delicatamente profumata. Il bello è che non scivola sulle scarpe, consentendomi di mantenere una presa salda sulla suola. Merito di questa formula ad elevato assorbimento che non fa sudare il piede ma bensì lo mantiene bello fresco.


Giorno dopo giorno ho visto i miei piedi migliorare visibilmente nell'aspetto e al tatto. Esteticamente sono più curati e anche alla vista appaiono morbidissimi, come effettivamente sono. 

L'inci contiene acqua, un emolliente vegetale, olio di cartamo, estratto di propoli, estratto di salvia, vitamina E e poco altro. A metà formula c'è anche l'isopropyl palmitate, sostanza tra le più comodogene che conosca, ma che ovviamente non dà alcun problema sui piedi. 

Tirando le somme, sono felice di aver acquistato la Crema Piedi di Antos perché piacevolissima nell'uso e funzionale per quanto riguarda tutti gli scopi prefissi. Mi ha conquistata sotto ogni aspetto e credo che ne regalerò un barattolino anche alla mamma, che ha sempre i piedi un po' ispidi e problematici. A mio avviso, la parola d'ordine per quanto riguarda prodotti di questo tipo è: costanza. Se si dedica un po' di tempo ogni giorno ai propri piedi i risultati non tardano ad arrivare, a maggior ragione se si sceglie una crema delicata e funzionale come questa.


DOVE SI ACQUISTA: sul sito web oppure in altri e-commerce tra cui Laula Beauty e Loving Ecobio
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 50 ml
PREZZO: 5,50 €.

sabato 26 settembre 2015

La Domanda della Settimana



Buongiorno e buon sabato!
Il rossetto che Dolce & Gabbana ha dedicato a Sofia Loren mi ha ispirato questa nuova Domanda della Settimana a cui spero risponderete numerosi. 
Ci sono icone di stile alle quali guardiamo con ammirazione, alle quali magari siamo anche un po' affezionate. Spesso si tratta di vere e proprie muse di make up artist e stilisti, donne o uomini con un carisma di eccezionale portata.
Quale di queste icone considerereste la vostra icona? Di chi vorreste vedere un'intera collezione make up a cui difficilmente riuscireste a dire di no?


C'è un'icona di stile alla quale ti ispiri?
Se una grande Maison dovesse affidare 
un'intera linea di make up a qualcuno,
di chi ti piacerebbe portasse il nome?
Quando acquisti profumi e belletti
ti fai influenzare dal testimonial oppure ciò
non riveste la minima importanza per te?


venerdì 25 settembre 2015

Fuente - Roller Skate



Recensione d'uso:
Oggi torno a parlarvi di capelli, tema che mi sta molto a cuore e che so interessare anche buona parte di voi che mi leggete. Per la prima volta su questo blog compare il brand Fuente, marchio che da anni si occupa della produzione di prodotti e servizi haircare di alta qualità.

Roller Skate si utilizza per lo styling dei capelli. Si tratta di uno spray di media tenuta da utilizzare indistintamente su capelli asciutti o bagnati. Qualora si faccia uso di bigodini agevola la formazione delle onde e le fissa. Protegge dal calore del phon donando volume e corposità al capello.

Il packaging è essenziale e pratico, costituito da un semplice flacone alto e snello che si restringe alla sommità. Dotato di spray, consente un dosaggio pressoché ottimale che evita sprechi.

Come lo uso. Poiché ho già i capelli ricci non faccio uso di bigodini. Uso il prodotto sui capelli bagnati, dopo averli tamponati e pettinati. Spruzzo sull'intera capigliatura dopodiché utilizzo la Lozione Ricci Morbidi di Biofficina Toscana come di consueto e provvedo all'asciugatore con diffusore. 

Il risultato sono capelli più voluminosi di quanto accada solitamente. Roller Skate di Fuente conferisce una maggiore corposità alla chioma donandole un aspetto più vaporoso e sano. Chi mi legge spesso conosce la storia dei miei capelli per cui sa che ne perdo continuamente e che ne ho una quantità assai inferiore rispetto ad un tempo. Quando utilizzo Roller Skate ho la sensazione di averne in numero maggiore, la testa si riempie visibilmente, gli spazi vuoti si notano meno, i miei ricci assumono una vita loro, una sensualità unica e travolgente. L'aiuto fornito dal prodotto è quindi, nel mio caso, non solo di natura prettamente estetica ma anche psicologica. 

L'effetto di Roller Skate di Fuente + Lozione Ricci Morbidi di Biofficina
Toscana sui miei capelli

Ci sono alcuni aspetti positivi di Roller Skate che desidero sottolineare: in primis non unge i capelli né li appesantisce. Il prodotto può essere utilizzato anche da coloro che soffrono di cute grassa in quanto non peggiora il problema e non sporca la capigliatura più in fretta del consueto. In secundis ha un buon odore, che personalmente mi ricorda gli agrumi. Profumazione che resta sui capelli per qualche ora e che ha un lieve effetto energizzante. Non dà prurito sulla cute qualora un po' del prodotto la raggiunga. Il volume resta pressoché intatto anche nei giorni successivi al lavaggio.

Ovviamente ci sono anche degli aspetti del Roller Skate di Fuente che mi piacciono meno: poiché contiene alcool alle prime posizioni della formula è un prodotto che personalmente non utilizzerei dopo ogni lavaggio. Tende a seccare un po' i capelli e me ne accorgo soprattutto toccandoli, poiché da un punto di vista estetico non si nota.


L'inci è corto ed essenziale. Il prodotto non è totalmente naturale però non contiene parabeni né siliconi. Gli oli essenziali di lavanda ed arancia hanno un apporto vitaminico e contribuiscono a profumare la chioma.

Concludendo, sono felice di aver avuto l'occasione di provare Roller Skate di Fuente. Poiché mi dona il volume che ho sempre cercato devo sforzarmi di non usarlo dopo tutti i lavaggi. Sono felice che non contenga siliconi perché in tal caso avrei preferito farne a meno. Mi piace e lo consiglio sia a coloro che fanno uso di bigodini, sia a chi sente la necessità di conferire maggiore volume alla sua capigliatura.

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.



SITO WEB: www.fuentehair.com
DOVE SI ACQUISTA: nei saloni convenzionati. Cerca qui quello più vicino a te.
LUOGO DI PRODUZIONE: non specificato sulla confezione
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 200 ml
PREZZO: 30,50 €.

giovedì 24 settembre 2015

Kiko - Dark Circle Concealer n°4



Recensione d'uso:
In occasione dello sconto del 30% da Kiko, tra le altre cose scelsi di ordinare un correttore sperando di poter finalmente trovare un sostituto al Pro Longwear di Mac che utilizzo ormai da anni. Poiché trovo quest'ultimo perfetto nelle prestazioni ma troppo inaridente per il mio contorno occhi già secco, si è reso necessario fare una piccola ricerca nella speranza di trovare qualcosa di ancora migliore.

Il Dark Circle Concealer di Kiko si presenta in una piccola confezione contenente solo 4 ml di prodotto. Di questo particolare mi sono resa conto solo una volta che il prodotto era giunto a casa mia e considerando che il mio abituale correttore ne contiene più del doppio potete immaginare che strano effetto mi abbia fatto. Il flaconcino nero satinato è dotato di una pompetta erogatrice assai scomoda, bisogna fare attenzione quando si preme perché tende a farne uscire sempre più del dovuto, generando sprechi. Confezione che, peraltro, pur essendo molto bella e chic si sporca anche con una grande facilità vista la satinatura esterna.

La consistenza del Dark Circle Concealer di Kiko è fluida, molto leggera al tatto. Quando lo applico sul contorno occhi trovo finalmente una consistenza che gli piace, che non va ad evidenziare le linee d'espressione e che non secca più del dovuto la zona. Questo aspetto mi ha fatto ben sperare perché era proprio quanto speravo di ottenere da un correttore.
Purtroppo, una volta steso bene mi sono anche resa conto che questo prodotto non copre le occhiaie quanto dovrebbe. Diciamo pure che non le copre affatto. Il grado di copertura è insufficiente e pur volendolo stratificare non si riesce mai ad ottenere un risultato anche solo mediocre. La pigmentazione è troppo bassa per dirsi in qualche modo d'aiuto. A volte ne sono rimasta così insoddisfatta che dopo aver applicato lui ne ho dovuto indossare un altro per sopperire alle sue mancanze.
Il colore è un beige né troppo chiaro né troppo scuro.  Se funzionasse sarebbe il colore giusto per la mia pelle.


Negli anni ho provato solo due correttori Kiko e purtroppo con nessuno dei due può dirsi scoccata la scintilla. Il primo era troppo pastoso; il secondo praticamente nullo. Indubbiamente non ci sono le premesse per provarne ancora, sebbene la mia speranza che creino qualcosa di migliore ad un buon prezzo non cessi di esistere. 

Personalmente credo di non poter consigliare il Dark Circle Concealer di Kiko ad alcuna categoria di persona. Chi ha poche occhiaie tanto vale che non usi nulla oppure che usi un correttore illuminante in penna che risulti ancor più leggero di lui. Chi ha occhiaie di media o elevata entità ne dovrà stare alla larga perché le sue performance sono così basse da non potersi dire d'aiuto.
Indubbiamente ne sono rimasta molto delusa. Ora è sulla mia scrivania che mi guarda e sono rare le volte in cui decida di utilizzarlo. E' un vero peccato perché mai prima di ora avevo trovato un correttore così confortevole in fase d'uso ma un correttore che non corregge a mio modesto parere non ha ragione di esistere.


SITO WEB: www.kikocosmetics.it
DOVE SI ACQUISTA: nei negozi monomarca o sul sito web
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 24 mesi
QUANTITA': 4 ml
PREZZO: 8,90 €. Io risparmiai il 30% usufruendo di una promozione in atto.

martedì 22 settembre 2015

Green Energy Cosmetics - Crema Struccante Detossinante n°2


Recensione d'uso:
Qualche tempo fa abbiamo parlato di Green Energy Organics in occasione del lancio del nuovo sito web. Oggi torno a farlo per raccontarvi la mia esperienza con la Crema Struccante Detossinante n°2. Dico subito che tra i tanti, spettacolari, prodotti del brand questo è quello che più mi incuriosiva e sono davvero felice di potervene parlare oggi. 

La Crema Struccante Detossinante n°2 di Green Energy Organics si presenta in un lussuoso ed accattivante packaging costituito da una bella scatola verde comprensiva di tutte le informazioni del caso e di un barattolone con tappo a vite che azzera le possibilità di spreco. Manca una spatola per prelevare il prodotto ma è comunque possibile farlo avvalendosi anche solo di mani ben pulite.

Il primo aspetto che cattura i sensi è il suo affascinante e speciale profumo. Qualcosa di così perfetto e femminile da mandare in estati le narici. Floreale, delicato ed intenso al tempo stesso. Una fragranza così sublime da risultare difficilmente descrivibile. Sfido chiunque a trovarlo disturbante o fastidioso: questo profumo è l'essenza stessa del prodotto, la sua parte frivola eppure assolutamente imprescindibile. 

La texture della Crema Struccante Detossinante n°2 di Green Energy Organics è cremosa, lieve, così soffice da sembrare una carezza. Un vero piacere da spalmarsi addosso, una fragrante coccola. Bianchissima, è così delicata da risultare perfetta anche sulle pelli più giovani o sensibili.



Come la uso. Alla sera, dopo aver struccato gli occhi, prendo una noce di Crema Struccante Detossinante n°2 di Green Energy Organics con le mani perfettamente pulite. Richiudo subito il barattolo per evitare contaminazioni, dopodiché la massaggio sul viso e sugli occhi stessi, purché ben chiusi. In quest'ultima zona la utilizzo per rimuovere eventuali untuosità o residui di trucco; nel resto del viso per detergere con perizia pur senza seccare la pelle. Attendo qualche istante affinché la pelle si nutra delle buone sostanze di questo prodotto, poi ne tolgo i residui con una spugnetta soffice inumidita. Risciacquo come da consuetudine. Il risultato è una pelle pulita, fresca, delicatamente profumata. 

Mi è anche capitato di voler struccare gli occhi senza aver prima passato uno struccante ad hoc ma in quei casi ne sono rimasta sempre un po' delusa: lì dove utilizzo mascara, basi, ombretti anche waterproof, da solo non basta a toglierne qualunque traccia. 

L'inci contiene: acqua, trigliceridi, glicerina, olio di mandorle dolci*, betaina, gel di aloe vera*, estratto di calendula*, estratto di menta*, estratto di althea*, estratto di orchidea maschia*, estratto di vite*, gomma xantana e poco altro. Le sostanze contrassegnate con asterisco provengono da agricoltura biologica certificata.



Concludendo, il mio pensiero riguardo la Crema Struccante Detossinante n°2 di Green Energy Organics è quello di chi si approccia ad un cosmetico fantastico senza avere il coraggio di staccarsene. Mi sento in completa adorazione per questa crema che non ha solo la funzione di detergere la pelle, ma che sul serio sembra farla tornare a respirare. Immaginate una pelle affaticata, stressata dal sole o dal vento, dall'età, dallo smog. Ed immaginate poi un prodotto che mentre la pulisce agisce persino come una maschera. Il beneficio è dunque massimo: senza perdere tempo si riesce ad ottenere un risultato mirato, un trattamento che inizia con il favore dei sensi (olfatto, tatto) e finisce con una completa rigenerazione dell'epidermide. Penso che ad una crema struccante non si possa chiedere più di così. Questa Crema Struccante Detossinante n°2 di Green Energy Organics per me è un piccolo angolo di perfezione in barattolo.

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.

DOVE SI ACQUISTA: presso i rivenditori fisici, sull'e-commerce di Douglas, sullo shop ufficiale
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 200 ml
PREZZO: 19,50 €



lunedì 21 settembre 2015

Estate 2015 - I Prodotti che Ho Usato di Più


Buongiorno e buon lunedì.
Oggi inizia l'autunno, una delle stagioni più poetiche e più piovose dell'anno. Celebro la nuova stagione come faccio ogni volta, ovvero con una delle rubriche di Recensioni Cosmetiche che amo di più: mi riferisco alla trimestrale che mi consente di fare il punto della situazione sul make up che ho utilizzato maggiormente nel periodo appena trascorso. Come al solito non citerò i miei prodotti preferiti in assoluto ma solo quelli che mi sono ritrovata ad usare di più durante l'estate.
Quelli appena trascorsi son stati mesi caldissimi ed il make up ne ha un po' risentito. Ci sono state intere settimane nelle quali ne ho fatto un uso sporadico e ridotto all'osso, magari usando solo un po' di eyeliner e via.
Non mi dilungo oltre, vi lascio alle immagini.



VISO:


- PuroBio - Fondotinta Sublime n° 02. Acquistato i primi di agosto l'ho utilizzato soprattutto in quei giorni in cui il caldo non era troppo pressante e di sicuro non appena sono tornata dalle ferie. Mi piace, ho trovato un colore adatto al mio incarnato e me ne basta una puntina per tutto il viso. 
- Neve Cosmetics - Fondotinta Minerale High Coverage Medium Warm. Mi piace e continuo ad usarlo anche se credo che la colorazione Light Warm sia più semplice da gestire e anche più coprente con meno prodotto. In genere li uso insieme, miscelando le sue colorazioni.
- Avene - Acqua Termale. Fondotinta minerale per me significa acqua termale in abbinamento. Sempre, ogni giorno. Oltretutto dopo tanti mesi di utilizzo mi sono resa conto che mi piace da morire e continuerò a riacquistarla.
- Wycon - Wild Escape - Blush Rosa Scuro n°5. Praticamente ho usato solo lui, gli altri son rimasti fermi nel cassetto.
- PuroBio - Terra Resplendent n°01. Ottima per il contouring, usata ogni giorno da quando l'ho acquistata. Si sfuma bene ed ha una durata piuttosto buona.

OCCHI:


- Mac-  Palette Burmese Beauty.  Sebbene fosse uscita con una collezione autunnale, questa palette io la sfrutto moltissimo tutto l'anno. Durante l'estate è stata una mia affidabilissima compagna.
- Mac - Fluidline Added Goodness. Quando dicevo di aver usato spesso solamente l'eyeliner mi riferivo a lui che peraltro è il mio preferito in assoluto. Mi piace più del classico nero e trovo che mi doni maggiormente. Mi dannero l'anima quando finirà e non potrò riacquistarlo, purtroppo si trattava di un'edizione limitata.
- Neve Cosmetics - Ombretto Butterfly. Quello che vedete in foto è la nuova cialda acquistata di recente. L'altra è quasi terminata ed è ancora nella sua palette d'origine. Lo uso ogni giorno, a prescindere dal trucco che faccio lui c'è sempre. In questi mesi l'ho utilizzato molto anche a tutta palpebra per omogenizzarla prima di stendere l'eyeliner. Un vero passepartout.
- Benefit - Roller Lash Mascara. E' una scommessa vinta, non da me ma da lui. Non volevo crederci ma poi siamo diventati amiconi. Lo ricomprerei se avessi un ottimo sconto su cui fare affidamento.
- Nabla Cosmetics - Ombretto Unrestricted. Della collezione Batterfly Valley non ho acquistato molto e questo ombretto è diventato in breve uno dei miei preferiti in assoluto. Adoro la sua ambivalenza, l'ottima sfumabilità, la capacità di rendere unico un trucco occhi pur senza associargli altro. Bellissimo!

LABBRA:


- Nabla - Rossetto Panta Rei. Tra quelli che possiedo del brand è il mio favorito. Usato spessissimo.
- Nabla - Rossetto Balkis. Trovo che non mi stia troppo bene ma poiché amo da morire i rossetti marroni preferisco non badare a questo piccolo particolare continuando ad indossarlo comunque. 
- Wycon - Rossetto Matt Sublime n° 604. Lo adoro, in breve tempo è diventato uno dei miei preferiti anche per il lavoro. Dura ora, non sbava, non incartapecorisce le labbra.
- Alkemilla - Rossetto Anagallide. Ne ho acquistati 3 e questo è l'unico che ricomprerei se potessi tornare indietro. Mi piace moltissimo, soprattutto abbinato a smokey eyes o trucco occhi un po' importanti e particolarmente vistosi. Bon ton, chic, fine. 


venerdì 18 settembre 2015

[Dramatag] - My Top 5 Summertime Sadness Products

Buongiorno!
Da quanto tempo non si vedeva un Dramatag su questi lidi? E pensare che l'eclettico blog di Drama&Makeup ha continuato a sfornarne, solo che non c'era più stata l'occasione di parteciparvi. Talvolta perché non riuscivo a fare le foto, altre perché mi piace pensare alle cose e non semplicemente scrivere un post su prodotti scelti a caso. Questa volta è tutto venuto da sé: luce abbastanza buona per fotografare e prodotti giusti di cui raccontarvi.
Diamo dunque il via a questo nuovo giochino, dove stavolta non dobbiamo fare altro che mostrarvi quei prodotti di transizione tra l'estate e l'inverno che ci aiuteranno a rendere meno doloroso il passaggio tra le giornate soleggiate e lunghe a quelle piovose e più corte. Quando le ferie finiscono e le nostre settimane si alternano tra impegni e penosi mal di testa, dobbiamo pur affidarci a qualche pensiero felice per arrivare a sera! Ebbene, i miei sono anche questi: la mia routine cosmetica cambia, provo nuovi prodotti, nuove texture, nuovi profumi...ed ecco che tutto diventa più sopportabile!




  • Green Energy Organics - Siero All in One Bava di Lumaca. Si tratta di pura bava di lumaca al 100%. Un fluido leggero come l'acqua da utilizzare su viso e collo prima della crema viso abituale. Illumina l'incarnato, ripristina la bellezza naturale della pelle, rende le macchie meno visibili, idrata. Adatto a tutti i tipi di pelle e a qualunque età. Conservo molte aspettative riguardo questo prodotto, sia per il costo alto, sia perché con la bava di lumaca ho già ottenuto in passato ottimi risultati.
  • K Pour Karitè - Nectar Absolu. Dopo l'estate i capelli subiscono un'impennata di secchezza e hanno bisogno di maggiori cure per tornare alla loro naturale luminosità. I miei stanno cadendo copiosi già da maggio per cui sento ancor più viva l'esigenza di trattare bene quelli che restano. Quest'anno ho un alleato speciale ed è proprio il Nectar Absolu di K pour Karitè, un mix di oli delicatamente profumato che contrasta le doppie punte, lucida i capelli e li mantiene sani.
  • Mondomiele - Crema Viso Miele e Calendula. Da sempre nutro una grande simpatia per i prodotti a base di miele. Questa crema viso la utilizzerò dopo il siero alla bava di lumaca e prima del make up. L'azienda è una piccola realtà ancora emergente: spero davvero che non mi deluda! vi farò sapere.
  • The Body Shop - Spa of the World - Hawaiian Kukui Cream. Una crema vellutata, ricca, ideale per le pelli secche. Non unge ma ha bisogno di un po' di tempo per venire assorbita completamente. Adoro la profumazione poco convenzionale che permane sulla pelle anche per una notte intera, fino a ritrovarla lì il mattino successivo. Sulle mie gambe è eccezionale, le nutre in un baleno e le lascia lisce come seta.
  • Latte & Luna - Siero Contorno Occhi. Crema ricca e delicatamente profumata pensata per la cura del contorno occhi. La sto utilizzando da quasi un mese, ogni sera. La utilizzo su pelle precedentemente inumidita da un idrolato o da semplice acqua. Ne applico appena una puntina e sento il mio contorno occhi perennemente secco, finalmente in pace con se stesso. Il mattino dopo è ancora bello disteso e nutrito.

giovedì 17 settembre 2015

Collistar - Attivi Puri - Acido Ialuronico




Recensione d'uso:
Collistar è il brand di profumeria per antonomasia, quantomeno per me. E' quello che acquistavo già quindici anni fa e che nel corso del tempo non mi ha deluso quasi mai, proponendo sempre nuovi interessanti prodotti, facendo ricerca, migliorandosi sempre. E' anche uno dei pochi di cui mi fidi e per il quale sia disposta a spendere un po' di più in cambio di cosmetici funzionali.

Quando uscirono gli Attivi Puri drizzai le antenne ma un po' per il costo alto, un po' perché avevo sempre qualcosa di diverso da voler provare, li lasciai in lista d'attesa. Poi, un mese prima di Natale, finalmente, uscirono dei meravigliosi cofanetti Collistar in collaborazione con Piquadro e non mi feci scappare l'occasione di regalarmi quello contenente l'Attivo Puro Acido Ialuronico. Fortuna volle che la cugina del mio compagno me ne regalasse un altro uguale per cui questa recensione si basa sull'utilizzo di ben due flaconi da 30 ml del prodotto.

L'Attivo Puro Acido Ialuronico di Collistar si presenta in un packaging piuttosto semplice ma del tutto funzionale allo scopo: flaconcino in vetro scuro con pipetta dosatrice.
Il suo contenuto consiste in una sorta di gelatina piuttosto fluida completamente trasparente ed inodore. Il miglior metodo d'applicazione è quello che Collistar stesso ha pensato di mostrare in un video esplicativo che personalmente ho scelto di seguire alla lettera.
Il massaggio consigliato altro non è che la maniera più consona per fare in modo che il principio attivo penetri adeguatamente nella pelle o quantomeno in quegli strati più superficiali accessibili ai cosmetici.



Come immagino sappiate già, l'Acido Ialuronico non è una molecola estranea al nostro corpo, in quanto già presente nei tessuti connettivi, di cui è uno dei componenti fondamentali. Il suo scopo è quello di mantenere in forma la pelle, rendendola anche più resistente. Quando viene a mancare ecco comparire le prime rughe, i cedimenti, la perdita di tono ed elasticità.
Ovviamente spalmarsi addosso l'Acido Ialuronico non è come farsi fare le punturine dal chirurgo estetico né avrà mai la stessa resa. Tuttavia penso che possa trattarsi di un valido aiuto per mantenere idratata ed elastica la pelle, così da prevenire la formazione delle prime rughe d'espressione.

Personalmente ho deciso di inserire l'Attivo Puro Acido Ialuronico di Collistar nella mia routine cosmetica già a marzo, utilizzandolo ogni sera, sulla pelle perfettamente detersa ed asciutta. La sensazione sulla pelle è del tutto somigliante a quella lasciata da altri sieri di simile consistenza e non sento la pelle tirare né ungersi. Con il caldo sospesi le applicazioni serali ed iniziai quelle diurne utilizzando il prodotto prima del make up, come unica fonte d'idratazione. Ovviamente il prodotto è oil free e adatto a chiunque, a prescindere dall'età e dal tipo di pelle. Chiunque può trovare giovamento nell'utilizzo di questo prodotto perché non così specifico da poter essere usato solo da una certa utenza. 

Gli Attivi Puri non sono dei sieri in quanto non contengono una selezione di sostanze e principi attivi, ma bensì un solo attivo nella più alta concentrazione possibile. Chi ritiene di aver bisogno di più attivi può scegliere di usarne più di uno, magari in diversi momenti della giornata o nei diversi mesi dell'anno. Penso sia comunque preferibile non mischiarli ma bensì lasciarli agire senza interferenze.


Quello che ho notato, utilizzando l'Attivo Puro Acido Ialuronico di Collistar per un periodo di almeno 3 mesi continuativi è una maggiore elasticità della pelle, una migliore compattezza, una più elevata resistenza verso quegli elementi che di solito mi rendono particolarmente sensibile, uno tra tutti il calore o gli sbalzi di temperatura. A livello tattile non sento la mia pelle più liscia, sensazione che pensavo di poter ottenere ma che invece è stata l'unica ad essere disattesa.
La tollerabilità del prodotto da parte della mia pelle è stata massima, l'ha accettato senza se e senza ma, come se in fondo già lo conoscesse.

Concludendo, penso che chiunque possa trarre dei benefici nell'utilizzo de l'Attivo Puro Acido Ialuronico di Collistar, a maggior ragione se ci si avvicina o se si scavalcano i 25 anni. E' un prodotto privo di controindicazioni che rende più elastica e idratata la pelle, così da rallentarne il naturale invecchiamento. Io lo promuovo e probabilmente lo riutilizzerò in futuro.


SITO WEB: www.collistar.it
DOVE SI ACQUISTA: in profumeria
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 9 mesi
QUANTITA': 30 ml
PREZZO: 30 €



mercoledì 16 settembre 2015

Il Calderone di Gaia - L'Olio della Dea - Atmosfere d'Oriente



Recensione d'uso:
Poco più di un anno fa spuntò nel già variegato mondo cosmetico italiano una nuova accattivante realtà, quella de Il Calderone di Gaia. Qui e lì iniziarono a fioccare review sui suoi profumatissimi prodotti e passati diversi mesi decisi di provare qualcosa anche io. 
Quel qualcosa è l'oggetto della recensione odierna e si tratta dell'Olio della Dea Atmosfere d'Oriente acquistato su Il Giardino di Arianna all'inizio di agosto. 

Il packaging consiste in un flacone snello di alluminio sul quale campeggia una graziosa etichetta esplicativa. Per erogare il prodotto ci si avvale di una pompetta spray. Questo tipo di confezionamento mi piace molto: non scivola se lo si tiene con le mani bagnate in doccia, è igienico ed ha anche un aspetto piacevole.

L'Olio della Dea Il Calderone di Gaia altro non è che un mix di oli profumato e multifunzione. Poiché il suo primo ingrediente è l'olio di mandorle dolci ci troviamo davanti ad un liquido unto ma non troppo, a dire il vero piuttosto leggero. Di colore chiaro, il tempo di assorbimento è veloce ma non immediato.

La profumazione che ho scelto, Atmosfere d'Oriente, è lievemente speziata. L'avevo immaginata più incisiva e penetrante, in realtà non è così forte come pensavo fosse. Molto piacevole all'olfatto, non copre il naturale odore della pelle ma semmai mi pare che lo esalti. Femminile ed avvolgente, lo trovo indicato per qualunque stagione, dalla più calda alla più fredda.

Come la maggior parte degli oli vegetali, l' Olio della Dea Il Calderone di Gaia può essere utilizzato in diversi modi. Alcuni esempi:
- Sui capelli, come impacco pre-shampoo o come leave-in ad asciugatura quasi ultimata. Si può usare anche al mare per proteggerli dal sole e dalla salsedine;
- Per struccare, anche se ritengo che un olio privo di profumo sia più indicato;
- Dopo il bagno, per effettuare un massaggio su tutto il corpo sulla pelle ancora umida;
- A piccole dosi, sulla pelle asciutta, per ripristinare il giusto livello di nutrimento nelle zone più secche.


Personalmente preferisco utilizzarlo sulla pelle bagnata come ultimo step dopo la doccia e prima dell'asciugatura. In questo modo il prodotto si assorbe alla perfezione rilasciando una scia di incantevole profumo che di tanto in tanto mi piace annusare. Questo profumo non dura per troppe ore: se mi lavo alla sera, al mattino non ce n'è più traccia.
Mi piace usarlo soprattutto quando so di dover tenere le gambe scoperte: quella lieve traccia lucida fa risplendere la pelle donandole un meraviglioso aspetto sano. E se lo fa su di me che ho le gambe piuttosto chiare, posso solo immaginare quale splendido effetto possa avere sulla pelle abbronzata.

L'inci contiene: olio di mandorle dolci, olio di cocco, olio di vite*, olio di argan, olio di ribes nero, olio di germe di grano, olio di jojoba, olio di ricino, profumo, vitamina E, benzyl alcool. La sostanza contrassegnata da asterisco proviene da agricoltura biologica. 

A conti fatti, non credo che l'Olio della Dea Atmosfere d'Oriente de Il Calderone di Gaia abbia qualcosa in più o in meglio rispetto ad altri oli pre-esistenti. Tuttavia mi piace moltissimo, sia per via della profumazione gradevole (che però avrei preferito più intensa) sia per il fatto di non essere eccessivamente unto. Si spalma bene, nutre la pelle senza appesantirla e la profuma gradevolmente. Sono molto tentata di acquistarne anche in altre varianti. Ce n'è in Monoi e Vaniglia, Lavanda, Cocco e Vaniglia, Agrumi e Cuor di Mandorla. Recentemente sono state introdotte anche le minitaglie da 50 ml di prodotto così da poter provare anche tutte le profumazioni senza svenarsi. Ottima soluzione anche per chi viaggia spesso.


DOVE SI ACQUISTA: sul sito web dell'azienda oppure tramite altri e-commerce rivenditori tra cui Il Giardino di Arianna e Cuccioli d'Uomo
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 100 ml
PREZZO: 12,90 €.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...