giovedì 31 marzo 2016

[Shopping del Mese ] - Kiko, Yankee Candle, Wycon, Shiseido, Zoeva, Mac, Pupa, Yves Rocher, Green Energy Organics

Buongiorno!
Anche il mese di marzo si è concluso e dal momento che nel primo post di Shopping del Mese vi siete dimostrate entusiaste di questa nuova rubrica nata da una costola dello Shopping della Domenica, eccoci di nuovo qui a tirare le somme.
Questa volta il mio shopping online si è concentrato soprattutto nella prima settimana del mese, per poi andare un po' a rilento nei giorni successivi. Un po' per l'arrivo della Pasqua, un po' per la mancanza di un reale bisogno. Questi sono dunque i miei acquisti ed un po' di chiacchiericcio relativo. 

KIKO:

Nei negozi Kiko ormai entro di rado ma online negli ultimi mesi ho acquistato almeno quattro volte. L'ultima in senso temporale, il 3 marzo. Merito di una promozione flash che vi riporto qui sotto e alla quale ho pensato subito di voler cedere per prendere qualche smaltino nuovo, anche da dividere con mia madre. Mi piaceva pure l'idea di dare una nuova chance ad un mascara Kiko, peraltro incurvante, e detto fatto alla fine ho speso questi 21,60 € senza fare una piega.
Voglio premettere che gli smalti Kiko non mi hanno mai realmente delusa. Costano poco e ne apprezzo sia il metodo di stesura, che la durata e la varietà di tonalità disponibili. Per anni ho usato solo loro sui piedi e anche adesso, sulle mie mani, li sfoggio spesso.



YANKEE CANDLE:

La prima domenica di marzo sono tornata, dopo mesi d'assenza, al centro commerciale Euroma2. Il motivo principale era che volevo svagarmi un po', fare un giro, osservare le nuove collezioni primaverili. Prima tappa, però, lo Yankee Store. In casa avevo terminato la mia scorta di candele ed ho preferito cercarle alla fonte. Armata del mio cestino ho preso tutte quelle che mi tentavano di più e che a dire il vero conoscevo già. Le uscite del nuovo anno non mi sono piaciute abbastanza per cui ho preferito riacquistare tart già ben collaudate. Come ogni volta c'è la foto di rito alla vetrina, questa volta interamente dedicata alla bella stagione in arrivo.




WYCON:

Quello stesso giorno sono entrata da Wycon con la speranza di trovare la nuova collezione "Free Love", che purtroppo non era ancora esposta. Nonostante la delusione ho terminato il mio giro e la gentilissima commessa mi ha lasciato fare swatches e meditazioni varie senza mai intromettersi. Il primo acquisto, un prodotto che - udite udite - sto terminando. Si tratta di uno dei rossetti che amo di più e che, a conti fatti, è certamente il più utilizzato: il 423 della Linea Pure Colour. Ho approfittato di essere in negozio per ricomprarlo e sebbene ci fosse la promozione sulle Matite Occhi e Labbra della linea base, alla fine ho preferito affidarmi alle Long Lasting, per le quali nutro una maggiore fiducia. Ne ho prese due: Tan e Bronze. E poiché il mio temperamatite si è rotto, ne ho acquistato qui uno doppio.



DOUGLAS:

Ordinare sul sito di Douglas mi piace da morire ed essenzialmente credo sia, ad oggi, la mia profumeria online preferita, complici anche le spese di trasporto gratuite per ordini superiori a soli 25 €. Il problema è che i prezzi sono spesso un po' più esosi di quelli Sephora, ragion per cui acquisto solo se provvista di uno sconto. In questo caso è intervenuto il 20% per la festa della donna e ne ho approfittato per acquistare solo due pezzi. Il primo, immagino ve lo aspettavate già, è il Laquer Rouge RD215 di Shiseido di cui mi ero innamorata grazie ad un campioncino. Il secondo, il mio quarto pennello Zoeva, questa volta di precisione per l'ombretto o per sfumare le matite.


MAC:

Dopo tanto tempo, finalmente, domenica 20 marzo sono riuscita ad entrare in un negozio Mac. Il motivo principale era il dover fare un Back2Mac che, per chi ancora non lo sapesse, consiste nel portare in negozio 6 vuoti ottenendo così il diritto di scegliere un rossetto in omaggio. Ho optato per l'Amplified Cosmo, al quale ho abbinato la Matita Labbra Dervish, quest'ultima pagata regolarmente.
E se pensate che questo abbinamento perfetto sia frutto della mia perspicacia bé...vi sbagliate di grosso. Ne approfitto quindi per ringraziare anche qui la gentilissima e sempre disponibile Annalisa di Makeup Pleasure per avermi dato questa bella dritta. Cosmo+Dervish costituiscono un ottimo My Lips but Better in quanto riescono a conferirmi una bella aria naturale senza risultare smorti o eccessivamente chiari.


A sinistra Matita Labbra Dervish
A destra Rossetto Amplified Cosmo

PUPA:

Il giorno in cui ho acquistato questo eyeliner, la Collezione primaverile Dot Shock di Pupa era già uscita da un bel po'. Avevo girovagato in un paio di occasioni per trovarlo senza mai riuscirci e alla fine, quando pensavo di non poterlo più reperire, ecco che alla Coin mi trovo davanti uno stand quasi intonso della collezione appena citata. L'eyeliner Vamp 001 in marrone cioccolato però era l'ultimo pezzo e dopo aver fatto tutti gli swacthes del caso insozzando per bene le mie mani, l'ho acquistato. Confermo che è proprio bello come lo avevo visto in foto ed immaginato. Ottima pigmentazione, buona resa, stesura precisa grazie alla punta in feltro.



GREEN ENERGY ORGANICS:

Quando ho saputo dell'uscita della nuova Linea D'Sensi per pelli sensibili di Green Energy Organics ho subito pensato di volerla provare. Così, complice uno sconto dedicato al gruppo facebook del brand, ho deciso di ordinare subito sul sito web dell'azienda. Il pacchetto è arrivato in meno di 24 ore e oltre ai miei acquisti conteneva anche degli interessanti campioncini, tra cui quelli della Crema Viso facente parte della stessa linea.
Le due referenze che ho scelto sono il Gelee Struccante alla Rosa per Viso e Occhi ed il Fluido Calmante alla Rosa. Da grande amante delle rose non potevo esimermi dal concedere loro una chance, soprattutto considerando quanto mi piaccia il marchio in questione.
Vi farò sapere, al momento ho iniziato ad usare solo il Fluido Calmante e le prime impressioni sono positive.



YVES ROCHER:

Non entravo in un negozio Yves Rocher da diversi mesi ma domenica 20 marzo ci sono passata davanti, ho notato che avevano i miei adorati docciagel Jardins du Monde in offerta (3 a 5 €) e ho dovuto accaparrarmeli. La lavetta ed il mini-shampoo sono degli omaggi cartolina.
Tra questi il mio preferito è certamente quello al profumo di lavanda, così gradevole da mancarmi quando, disgraziatamente, in negozio non lo trovo. Gli altri due sono delle new entry, non credo di averli mai provati prima.


mercoledì 30 marzo 2016

Sei Anni di Recensioni Cosmetiche!

Fonte: viniesapori,net

Oggi Recensioni Cosmetiche compie sei anni.
Praticamente questo blog è pronto per la scuola. Perché in effetti è un po' così che lo vedo questo mio spazio. Come una creatura a cui ho dato la vita e per la quale ho speso il mio tempo, la mia passione, le mie energie, la mia voglia di fare. Un hobby portato avanti con entusiasmo, con dedizione, con una voglia di raccontare sempre maggiore. 
Non dico di averlo fatto sempre in modo impeccabile e certamente una maggiore organizzazione mentale mi avrebbe aiutato. Però a conti fatti sono felice. Felice di aver portato avanti questo progetto, di averlo visto crescere e maturare, felice di poter contare sul vostro appoggio, sulla vostra presenza. 
Sei anni sono tanti, un pezzo di vita. E la verità è che se avessi la possibilità di tornare indietro io ricomincerei di nuovo, allo stesso modo, senza cambiare nulla. Perché ogni passo, ogni nuova persona conosciuta, ogni articolo, ogni foto, ogni recensione...è stato tempo ben speso. Tempo trascorso nel fare qualcosa che mi piace, che mi rende felice, che per nulla al mondo potrei abbandonare a cuor leggero.

Fonte: theoldnow.it

Quando iniziai a scrivere le mie recensioni non sapevo ancora come impostare i miei articoli né avevo una macchinetta fotografica con la quale scattare le foto. Ho iniziato convinta che bastasse raccontare le mie esperienze in modo semplice. E un po', a dirla tutta, sento di non aver mai davvero cambiato questo approccio. Nel tempo ho adottato un mio stile ma non sono mai uscita da quel tracciato invisibile nel quale, semplicemente, mi pongo come un'amica che vi dica la sua opinione su qualcosa che ha provato. Non voglio fare parallelismi con chi abbia operato una scelta differente, sappiate semplicemente che non saprei essere diversa da come sono. Che non potrei accettare denaro per pubblicare contenuti, che non saprei far foto migliori neanche se mi impegnassi, che la sola idea di abbandonare il rosa che domina questa pagina mi fa ridere. 

Fonte: lamponemirtillo.iobloggo.com
E insomma, son passati sei anni. Che a pensarci mi viene un nodo nello stomaco. Un nodo di gioia, di soddisfazione e d'orgoglio.
Ma per quante cose abbia fatto, detto, scritto, provato...nulla di questi sei anni mi è piaciuto di più che incontrare voi. Grazie per gli oltre due milioni di visualizzazioni, grazie per i preziosi commenti, grazie per le e-mail, per i messaggi su facebook, grazie di guardare le mie foto su instagram, grazie per avermi fatto sentire vostra amica.
Vi voglio bene. Perché questo spazio non sono solo io. Questo spazio è fatto di me e di voi insieme. Per cui auguri Recensioni Cosmetiche. E auguri anche a voi che lo rendete così com'è.

Fonte: agiacomoleopardi.wordpress.com

martedì 29 marzo 2016

Bottega Verde - Siero Viso Ialuron Plus



Recensione d'uso:
Da un paio d'anni a questa parte ho iniziato ad apprezzare molto i sieri per il viso, più delle creme stesse. La ragione principale è che li ritengo più validi e anche più affini alla mia pelle. Tutti sappiamo che i sieri viso sono molteplici e che cambiano anche in base all'effetto che si desidera ottenere. Quando cerco un effetto idratante solitamente ne scelgo uno che contenga una buona percentuale di acido ialuronico, sostanza che è già presente nel corpo umano in quanto componente principale dei tessuti connettivi. La sua funzione è quella di conferire alla pelle resistenza e al contempo mantenerne la forma. Quando è carente i tessuti cedono, la pelle si indebolisce, sopraggiungono i cedimenti ed in seguito anche rughe.
Integrare l'acido ialuronico attraverso un cosmetico non è esattamente come iniettarlo. Credo però che aiuti nel mantenimento dell'idratazione, condizione grazie alla quale riuscire a tenere a bada la disidratazione e quindi anche la formazione di linee d'espressione.

Tutta questa premessa per dire che, trovandomi davanti il famoso Siero Ialuron Plus in un negozio Bottega Verde, ho pensato che sarebbe stato utile concedergli una chance. 



Il prodotto viene venduto all'interno di un grazioso cartone color prugna dentro il quale troviamo un flaconcino dotato di contagocce. L'estrazione del prodotto non è difficoltosa, sebbene a volte sia necessario ripetere l'operazione. Unico problema di questo packaging è il colore bianco del flacone in quanto non consente mai di capire quanto prodotto vi sia ancora all'interno. Il mio è terminato la mattina di Pasqua senza alcun preavviso.

La texture del Siero Ialuron Plus di Bottega Verde è gelatinosa e non troppo soda. Non cola e la stesura è agevole consentendo la copertura di un'ampia superficie di pelle utilizzandone una modica quantità alla volta. Di colore trasparente e privo di odore, il prodotto ha una formula oftalmologicamente testata.

Quando lo uso? In tutte quelle situazioni in cui sento di avere bisogno di un plus di idratazione. Principalmente alla sera al posto della crema da notte, oppure al mattino appena sveglia dopo la detersione. Appena applicato, il Siero Ialuron Plus di Bottega Verde non tira e non appiccica la pelle. Semmai le dona una sensazione di morbidezza assai gradevole che perdura nel tempo. 
Chiaramente non è sufficiente da solo, soprattutto nelle stagioni più fredde o sulle pelli normali o secche. Può essere integrato con qualche goccina di un olio vegetale puro a piacere, oppure stendendovi su una crema dopo averlo visto penetrare completamente. 



L'inci è costituito da 5 ingredienti: l'acqua, il sodio ialuronato, 2 conservanti e l'acido citrico. Non contiene profumazioni aggiunte e qualora non si abbia una sensibilità verso i due conservanti (phenoxyethanol e sodium methylparaben) è anche ben tollerato.

In conclusione, trovo che un siero idratante come il Siero Ialuron Plus di Bottega Verde possa definirsi utile all'interno di una routine cosmetica un po' per tutte le età di riferimento.
Il prodotto si fa usare volentieri, non è comedogeno e non crea fastidi di sorta durante l'uso né successivamente. 
Trovo poco veritiere le diciture "antirughe" ed "effetto filler" espresse in etichetta. Il prodotto non riempie nel vero senso della parola, semplicemente allontana la disidratazione della pelle che è uno dei fattori responsabili della formazione di rughe.
Il prezzo è alto, più di quanto mi sembri giusto. Consiglio di acquistarlo solo se provvisti di uno sconto.



DOVE SI ACQUISTA: nei negozi monomarca o sull'e-commerce
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 30 ml
PREZZO: 28,99 €. Io lo pagai 18 € in sconto.

sabato 26 marzo 2016

La Domanda della Settimana



Buongiorno e buon Sabato Santo!
Sono stata in dubbio fino all'ultimo se pubblicare un post oggi, poi mi son detta che sarebbe stato carino farlo anche solo per tenere compagnia a tutti coloro che non saranno via per Pasqua. Io lavoro fino a questa sera come ogni sabato, poi mi dirigerò in casa dei miei per festeggiare insieme a loro e ai miei adorati cugini. Manco da cinque settimane e la nostalgia inizia a ruggire.
Detto questo, mi piacerebbe sapere quale look sfoggerete a Pasqua. Sapete quanto mi renda curiosa conoscere i vostri make up delle feste per cui, se ne avete voglia, raccontatemeli. Probabilmente non riuscirò a rispondere prima di lunedì pomeriggio ma certamente leggerò.

Approfitto di questo post per augurare una dolce e serena Pasqua a voi tutti. E se non la festeggiate, che sia almeno un week end con i fiocchi. Baci baci.



Make up di Pasqua: quale look sfoggerai?
Ti piace indossare un bel trucco per questo
tipo di ricorrenze o preferisci essere
il più naturale possibile?
Caricherai più le labbra, gli occhi o entrambi?

giovedì 24 marzo 2016

My Make Up - Naked Smoky Look #3

Terzo episodio dedicato ai look ispirati e realizzati con la Naked Smoky Palette di Urban Decay.
Questa volta ho voluto giocare con i toni del grigio scuro e del viola e il risultato è quello che vedete in queste immagini.
Più utilizzo questa palette e più mi rendo conto di volervene scrivere una recensione. Perché si, è una splendida palette, ma ci sono anche degli appunti che sento di doverle muovere e che vorrei farvi leggere. Per cui, qualora ve lo steste chiedendo, la domanda è si: non mi limiterò a proporvi delle proposte make up con suddetta palette ma sarà anche mia cura recensirla.
Al momento, comunque, vi lascio alle foto del terzo look di questa serie, sperando come al solito che sia di vostro gradimento.
Buon giovedì a tutti.







Lista dei prodotti utilizzati:
- Paint Pot Soft Ochre di Mac come base per gli ombretti;
- Correttore Antiocchiaie n°20 di Sephora;
- Matitone Colour-up n°10 di Kiko sulla palpebra mobile;
- Palette Naked Smoky di Urban Decay: Ombretto Thirteen sotto l'arcata sopracciliare e all'angolo interno dell'occhio; Ombretto Combust sulla piega dell'occhio; Ombretto Smolder sulla palpebra mobile e lungo la piega, poi sotto la rima inferiore dell'occhio; Ombretto High a sovrastare Smolder nella prima parte di palpebra mobile.
- Matita Double Glam viola di Kiko nella rima interna inferiore;
- Nano Lips Wild Lilac di Sephora sul contorno labbra;

martedì 22 marzo 2016

Krauter - Shampoo Anticaduta



Recensione d'uso:
Di Krauter e dei suoi cosmetici tradizionali tedeschi abbiamo già parlato in occasione delle recensioni del Gel Antinfiammatorio Artiglio del Diavolo e del Gel Antireumatico Potere dell'Orso, prodotti che tuttora ho in casa e che all'occorrenza utilizzo.

Oggi sono felice di parlarvi di un prodotto di tutt'altro genere, indicato per il trattamento dei capelli deboli che tendono a cadere con facilità. I miei, in pratica. Proprio perché soffro di questo problema il tema mi è sempre molto caro ed ogni qualvolta mi trovo davanti alla possibilità di provare qualcosa di nuovo, raramente mi tiro indietro.

Lo Shampoo Anticaduta di Krauter si presenta in un bel flacone scuro con etichetta verde. L'immagine ricreata è, in pieno stile Krauter, evocativa di una natura semplice e a portata del benessere di tutti. Il tappo a scatto cela un foro che consente un dosaggio ottimale dello shampoo.

Il prodotto è intensamente profumato di erbe. Fresco, naturale, gradevole ed energizzante. Mi piace moltissimo perché è diverso da qualunque altra profumazione abbia conosciuto già ed è un peccato che non resti sui capelli anche dopo il risciacquo. Mi fa pensare ad un bosco incontaminato, ad un viale di pini ed abeti. Più in senso lato, mi fa pensare anche all'inverno più profondo e alla neve.

Come lo uso. Come al solito mi affido al mio spargishampoo per agevolarmi nella diluizione. Procedo inserendo 90 ml di acqua e 10 ml di prodotto, che poi miscelo ed utilizzo sui capelli già completamente bagnati. Faccio un unico lavaggio e non procedo mai ad un secondo. La pettinabilità è buona ma chi solitamente si affida ad un balsamo, certamente ne avrà bisogno anche in questo caso.

Durante il lavaggio, lo Shampoo Anticaduta di Krauter si comporta benissimo sia sulla cute che sulla chioma. Non secca e non ingrassa i capelli così come non provoca pruriti sul cuoio capelluto né lo sgrassa più del dovuto. Il lavaggio è ottimale: il prodotto deterge con cura lasciando poi i capelli vaporosi e lucenti. Anche il risciacquo non è di quelli ostici: lo shampoo viene via docilmente con l'acqua senza doversi incaponire troppo.



L'azione anticaduta è affidata ad estratti erbacei con riconosciute qualità stimolanti della circolazione: abbiamo la menta piperita* e l'estratto di ortica* ma ci sono anche la caffeina ed il mentolo. Le sostanze contrassegnate da asterisco provengono da coltivazione biologica.
Per quanto riguarda gli effetti sulla mia cute, non credo di poter raccontare molto. Come si fa a stabilire se uno shampoo riesce davvero nell'intento di provocare una caduta minore dei capelli? Non conosco metodi infallibili a tal proposito e l'unica cosa che posso dire è che, effettivamente, in questo periodo ne perdo molti meno del solito...ma dopo i cinque mesi di caduta forsennata estiva l'effluvio nel mio caso si ristabilisce sempre. 
Credo che utilizzare uno shampoo di questo tipo sia utile soprattutto per la sua azione rinvigorente del cuoio capelluto e tenere la circolazione attiva è una delle poche azioni che possiamo compiere qualora si soffra di capelli deboli che tendono a cadere.

In conclusione, credo che lo Shampoo Anticaduta di Krauter sia un piacevole ritrovato per coloro che desiderino provare un prodotto in grado di "tenere allenati" i capillari del cuoio capelluto così da attivare la circolazione ad ogni shampoo. Il prodotto si dimostra delicato sulla cute pur promuovendo un lavaggio ottimale ed accurato e la sensazione è di reale ed autentica pulizia. A me piace molto.
Il prezzo è, a mio avviso, l'unico difetto di questo prodotto altrimenti molto valido. 

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.




DOVE SI ACQUISTA: distribuito in Italia da LifeCare, si trova in diverse erboristerie aderenti oppure sul sito web
LUOGO DI PRODUZIONE: Germania 
PAO: 12 mesi, c'è anche la data di scadenza
QUANTITA': 250 ml 
PREZZO: 20,99 €

lunedì 21 marzo 2016

Inverno 2015/2016 - I Prodotti che Ho Usato di Più


Il periodo dell'anno che affronto con maggiore difficoltà si conclude oggi. Lo scrivo con un certo senso di sollievo, anche se fondamentalmente reputo che questo inverno sia stato il meno freddo da che ho memoria. Prima di dirigermi a grandi falcate verso la primavera, come sempre desidero fare il punto della situazione sul trimestre appena concluso e raccontarvi i prodotti make up che ho sfruttato di più in questo periodo.
Come al solito non si tratta necessariamente dei miei prodotti preferiti né dei soli che ho utilizzato. Solo quelli che, per una ragione o per l'altra, mi sono ritrovata ad indossare più spesso.
Vi accorgerete che sono stata un po' monotona per quanto riguarda i toni. Sugli occhi ho usato molto il marrone in varie tonalità prediligendo quelle luminose. Sulle labbra ad eccezione di Kernel mi sono tenuta piuttosto neutra. 

OCCHI:



- Urban Decay - Palette Vice 2. Di questa bella palette ho usato in special modo due ombretti: Radar e Rewind. Mi piacciono da morire insieme e trovo che mi donino più di tutti gli altri.
- Kiko - Ombretto High Pigment n°10 Nocciola. Lo avevo comprato quasi per scommessa durante il Black Friday ma poi con quest'ombretto è nata una sintonia tale che lo uso di continuo. Sfumato sulla piega mi piace moltissimo e non mi delude mai.
- Kiko - Midnight Siren Long Lasting Stick Eyeshadow n°2. E' un ombretto in crema in formato stick di un bel marrone cioccolato cosparso di delicati brillantini. Non posso usarlo nella rima interna perché mi fa bruciare gli occhi ma sulla palpebra è meraviglioso, me ne sono innamorata.
- Nabla - Creme Shadow Dandy. Bellissimo, trovo che abbia la colorazione giusta per qualunque periodo dell'anno. A seconda del risultato che voglio ottenere lo adopero con un pennello sintetico piatto oppure direttamente con il dito. Lo adoro!
- Nabla - Creme Shadow Caffeine. Il mio preferito tra tutti i Creme Shadows di Nabla acquistati. Si sfuma alla perfezione e mantiene la sua luminosità per tutto il giorno. Indossarlo è sempre una festa e riesco a farlo in poco tempo, anche quando vado di corsa.
- Nabla - Ombretto Water Dream. Un acquisto azzeccato, che mi piace utilizzare con una bella riga di eyeliner, un ombretto da definizione nella piega e tanto mascara.
- Nabla - Ombretto Sandy. Tra gli ombretti compatti del brand, questo è probabilmente il mio favorito. Lo ricomprerei mille volte, non mi delude mai. Ancor meglio se lo sovrappongo ad una base cremosa che gli tiri fuori tutti i suoi incantevoli riflessi.
- Nabla - Ombretto Narciso. Ottimo colore di transizione da usare nella piega dell'occhio. Lo definirei un tono "dolce", di quelli che non appesantiscono mai lo sguardo.

LABBRA:



- Wycon - Rossetto Pure Color 423. E' l'unico rossetto in mio possesso davvero vicino alla fine. Lo uso in continuazione perché molto naturale e fine. Unica pecca: la durata poco eccelsa.
- Mac - Satin Lipstick Faux. Utilizzato in continuazione, mi piaceva tanto quando lo acquistai ma ora mi piace anche di più. Un bel nude che non cancella le labbra ma le esalta.
- Nabla - Rossetto Kernel. E' probabilmente l'unico rossetto scuro che io abbia utilizzato con una certa frequenza negli ultimi 3 mesi. Mi piace molto.
- Estee Lauder - Rossetto Pure Color Vanilla Truffle. L'unico nude sul beige che io riesca ad indossare con una certa frequenza. Nonostante faccia un po' "effetto correttore" mi piace. Non trasborda, è cremoso, durata nella media.
- Estee Lauder - Rossetto Pure Color Tea Rose. Mi piace per la sua pacatezza. E' una sorta di marrone rosato lucido che diversamente da tonalità simili non mi muore in viso. Mantiene sempre una certa eleganza che in inverno non mi dispiace.

VISO:



- So Bio Etic - Cc Cream 01. E' un prodotto molto luminoso che ritengo piuttosto azzeccato nel periodo invernale. Mi piace sia per la resa che per la durata ma devo sempre fissarlo con un prodotto in polvere perché da solo mantiene una patina umida che non mi piace.
- Sephora - Fondotinta Minerale Compatto D25. Utilizzato sopra la CC Cream appena citata come se fosse una cipria, mi aiuta a creare una base uniforme e duratura nel tempo.
- Benecos - Blush Toasted Toffee. Ho questo blush da un anno e mezzo e dalla prima volta che l'ho indossato è nata una sintonia particolare tanto che lo uso davvero spesso, molto più di tutti gli altri in mio possesso.
- Kiko - Rebel Romantic - Blush Adorable Pink n°2. Bellissimo il packaging e altrettanto grazioso anche il fard di una tonalità di rosa naturale e modulabile. La durata non mi è parsa eccezionale.

UNGHIE:
Vista la situazione delle mie mani in inverno, la voglia di mettere lo smalto è passata in secondo piano in questi mesi. L'unico che abbia utilizzato, di tanto in tanto, è questo semi-trasparente di Essie, Sugar Daddy. Delicato, poco vistoso...quello di cui avevo bisogno per dare una parvenza di cura senza attirare gli sguardi.


sabato 19 marzo 2016

Novità ed Offerte del Momento


Buongiorno e buon sabato!
Per tutti coloro che non sono al Cosmoprof...
una carrellata di Novità ed Offerte del Momento!
Buon week end.




- In casa Collistar è nato un nuovo trattamento ultra-rapido per rassodare braccia, pancia e glutei. E' S.o.s. Zone Critiche Stick Rassodante e al momento chi lo acquista riceve in omaggio il Fango Scrub Rimodellante.


- Un nuovo splendido Rituale per Pelli Sensibili è sbocciato sul sito di Green Energy Organics. La linea comprende 3 prodotti: gelee struccante, crema viso e fluido viso.


- Omnia Paraiba è la nuova creazione di Bulgari dal forte potere seduttivo: un vero tributo alla donna stravagante che lascia il segno.


- Urban Pin-Up è la nuova collezione primaverile di Paola P, una raffinata rivisitazione dei look anni '50 attentamente riportati ai giorni nostri senza sacrificarne lo stile e l'eleganza.


- I nuovi prodotti trucco di P2 Cosmetics sono arrivati in Italia e a breve si diffonderanno nei vari punti vendita Ovs e Upim.


- E' uscita The Brow Studio, la linea professionale di Diego dalla Palma composta da 14 prodotti, 4 accessori ed un pennello duo per sopracciglia impeccabili. Clicca qui per visionare i prodotti.


- Fino al 20 marzo nelle Profumerie Douglas se acquisti una crema viso o un siero Shiseido ricevi in omaggio il Kit Time4Beauty. Clicca qui per saperne di più.


- Ecco Verde ha preparato il suo uovo di Pasqua. Ecco la tabella degli sconti validi fino al 22 marzo: 5% di sconto su ordini di 50 €; 7% di sconto su ordini da 70 €; 10% di sconto su ordini da 100 €. Lo sconto verrà calcolato automaticamente nel carrello.


- Collistar ha pensato ad un'offerta speciale per le amanti della terra abbronzante. Acquista quella più adatta a te e in regalo avrai un pennello kabuki deluxe. Clicca qui per vedere le confezioni coinvolte nell'operazione.


- Su Ecco Verde acquistando i prodotti Biofficina Toscana per un totale di 34,99 € riceverai un fluido corpo da 100 ml in omaggio. Se di prodotti ne acquisti per un totale di 44,99 € il fluido corpo in omaggio è quello nella versione da 260 ml.


- Appena presentate al Cosmoprof di Bologna due novità per capelli de L'Erbolario che andranno ad arricchire la linea Goji: lo Shampoo ed il Balsamo Antirottura per capelli sottili e sfibrati.


giovedì 17 marzo 2016

[Tag] Mac Cosmetics The Art of the Lip

Qualche tempo fa sono stata taggata da Misato-san del blog A Lost Girl (Loves Make up) e da Ely di Beauty on the Train per un interessante tag incentrato sui prodotti labbra del brand canadese più amato del pianeta, Mac Cosmetics. Questo marchio è nel mio cuore, oltre che nei miei cassetti. Amo il modo in cui si approccia al trucco, la continua sperimentazione, l'impegno per tenere in piedi un glorioso progetto che raccolga fondi per i malati di Aids, la professionalità dei suoi addetti ai lavori nei vari store, il fatto che si rivolga a tutti senza distinzione di sesso o di razza. C'è un altro make up brand che possa dire lo stesso? 
Per cui, quando sono stata chiamata in causa, non ho potuto fare a meno di raccogliere la sfida.



Queste le regole da seguire se si desidera prendere parte al tag:
1) Rispondere alle domande;
2) Taggare Kiss & Make Up Beauty Blog come ideatrice e A Lost Girl (Loves Make up) per la versione italiana;
3) Taggare almeno 3 blog o canali youtube;
4) Usare l'hashtag #mactheartoftheliptag.

Detto questo, procediamo pure.

1) Qual è il tuo rossetto Mac preferito e perché?
Ho amato molti rossetti Mac e li amo tuttora. Ma ce n'è uno che secondo me ha una marca in più. Si tratta di Caliente, uscito con l'edizione limitata Temperature Rising nel 2013. Innanzitutto il finish, che è dazzle. Un finish che Mac pare avere accantonato perché non ce ne sono stati altri in seguito, che io sappia, né tanto meno è stato pensato di renderlo permanente e di inserire nuove tonalità che ne portassero la bandiera. A me piace da morire perché oltre alla colorazione particolare e poco definibile, questo rossetto ha dei glitterini ben visibili ma praticamente impalpabili una volta indossati. Servono a dare luce alla bocca senza infastidire né passeggiare per il viso. Amo amo amo questo rossetto. E quando sarà finito piangerò.

2) Qual è il tuo gloss Mac preferito e perché?
Ho diversi gloss Mac perché pur amando poco il genere, quelli del brand li ritengo superiori per durata, pigmentazione e resa.
Il mio preferito è sicuramente il Lipglass Rebel che diversamente dal rossetto dona moltissimo sia al mio incarnato che alle mie labbra. Si stende a meraviglia, ha una durata eccellente, si fa apprezzare senza se e senza ma.



3) Qual è la tua matita labbra Mac preferita e perché?
Non ho matite labbra Mac. Ho tante matite labbra ma tutte di altri brand. Tuttavia conto di acquistare Oak da un sacco di tempo e spero che questo sia l'anno giusto, lo scrissi anche nel Tag #ProdottiPROva2016.

4) Qual è il tuo prodotto labbra preferito tra quelli usciti in Limited Edition e perché?
Ho già parlato di Caliente che era uscito con una Limited Edition. Accantonando lui direi sicuramente il Rossetto Gem of Roses, che purtroppo ha avuto "un indicente" tempo fa e che ora non posso più portarmi in giro con la stessa frequenza. Ormai sono costretta ad usarlo solo con un pennellino ma il mio amore per lui è rimasto inalterato. Mi piace perché esalta le mie labbra senza sconvolgerle, schiarendole un pochino e rendendole fini e chic.
Per i più curiosi, la collezione di cui faceva parte era la splendida Semi Precious del 2011.

5) Qual è il colore labbra Mac più audace che possiedi?
Essenzialmente credo che la parola "audace" sia molto soggettiva. Quello che io considero tale può essere diverso da ciò che potrebbe pensare chiunque di voi. Tuttavia, per me, è davvero molto audace il Rossetto Viva Glam Rihanna 2, un bellissimo color tortora con riflessi argentei dal metallico finish frost. Quando uscì la maggior parte delle persone storsero il naso, io l'amai alla prima occhiata. Lo indosso volentieri anche se non è un rossetto capace realmente di donare a chicchessia. 

6) Qual è stato il primo prodotto labbra Mac che tu abbia mai acquistato?
Si trattò di un lipglass, era il Pop Mode, recensito già a maggio del lontano 2010. L'ho avuto per anni, terminato un sacco di tempo fa. Il ricordo non è molto timido ma spero di non sbagliare dicendo che era un bel bordeaux.

7) Qual è invece l'ultimo che hai acquistato?
Paradossalmente questa domanda è più complicata della precedente. Ricordo benissimo il primo che acquistai ma non l'ultimo. Vogliate perdonarmi, ho un lapsus che non riesco momentaneamente a risolvere.


8) Qual è (o quali sono) il prossimo in wishlist?
Come scrivevo più su, intendo acquistare la matita labbra Oak. Per quanto riguarda i rossetti, darei volentieri una chance al Viva Glam Finally Free che uscirà a maggio in collaborazione con Caitlyn Jenner. Mi frena il fatto che verrà lanciato solo online ed è la ragione per cui, probabilmente, non se ne farà niente.

9) Infine, qual è il prodotto, il finish o il colore di cui non si parla mai e che vorresti avesse maggiore visibilità?
Al momento si parla poco di tutto ciò che non è matte. Io, che il finish matte l'ho sempre amato poco, vorrei davvero che si ritornasse al lucido, al cremoso, persino al metallizzato. Tutto ma non il vedere queste labbra opache ovunque.

E' il momento di citare altre 3 blogger a cui lanciare la palla:
- Anna Gaia di What's in My Bag;
- Laura de Il Mio Beauty;
- Marina di Mary Makeup.

Come al solito spero di avervi tenuto un po' di piacevole compagnia.
Se non avete un blog e se tra i commenti volete rispondere ad alcune delle domande qui sopra sentitevi libere/i di farlo.

mercoledì 16 marzo 2016

Unghie del Mese - A Glitter Love Story

L'inverno è in dirittura d'arrivo e le mie mani vanno via via riprendendosi. Per il mese di marzo ho scelto due colori che ho acquistato di recente ma che fanno parte della linea permanente Kiko da diverso tempo.
Si tratta di un bel bordeaux con finitura fucsia cangiante ed uno champagne glitterato. Entrambi li apprezzo sia da soli che in compagnia e credo che questa combinazione sia assolutamente vincente. Mi piace da impazzire e l'8 marzo, giorno in cui ho voluto sfoggiare questa nuova manicure, non ho fatto altro che ammirarmi le mani. Non dico di aver fatto un lavoro splendido, ci mancherebbe anche vista la mia poca manualità, però che dire: il risultato mi rende contenta e probabilmente lo replicherò.








Mini-Review dello Smalto 498 di Kiko:
- Stesura agevole grazie ad un pennellino della giusta dimensione;
- Copertura buona con una sola passata e ottima con due;
- Asciugatura rapida.
- Durata buona solo con un top coat, altrimenti è deludente.

Mini-Review dello Smalto 479 di Kiko:
- Con una sola passata si ottiene un risultato leggero e delicato, ottimo per chi desidera un effetto soft nonostante la presenza di glitter;
- Con due passate la copertura è già perfetta;
- Asciugatura rapida;
- Luminoso e lucido;
- Durata buona solo con un top coat, altrimenti è deludente.




LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...