lunedì 7 agosto 2017

Naturaequa - Tonico Due Rose



Recensione d'uso:
Alcuni brand si insinuano pian piano nella nostra routine cosmetica e ad un certo punto ci si accorge di apprezzarli molto più di quanto si potesse pensare inizialmente. Questo è esattamente quello che è successo a me con Naturaequa: un brand che seguo dagli esordi ma di cui ho iniziato a conoscere e provare le referenze solo nell'arco di questo 2017.
Uno dei prodotti arrivati ad inizio luglio in casa mia è il Tonico Due Rose, di cui avevo sentito parlare bene da Ludovica e che mi è stato gentilmente fornito in prova da Giorgia di VerdeMondo. Per chi ancora non lo conoscesse, l'e-commerce è di nascita recente ma molto ben strutturato. C'è persino un'area nella quale poter visionare le Offerte del Mese e lasciarsi ispirare per i propri acquisti di cosmesi ecobiologica. 

Il Tonico Due Rose di Naturaequa viene venduto all'interno di un flacone in plastica vegetale dotato di spray. L'utilizzo della plastica vegetale derivata dagli scarti di lavorazione della canna da zucchero è una caratteristica che apprezzo moltissimo di questo brand e che non manco mai di far notare nelle mie recensioni perché penso che sia un una scelta decisamente azzeccata.
Il flacone è semitrasparente e ciò consente di vedere il livello di discesa del prodotto, nonché di godere del suo bel colore rossiccio.

Chi mi legge di frequente sa che del tonico io non posso fare a meno. Di solito scelgo degli idrolati puri ma di tanto in tanto mi piace anche cambiare formulazioni e fornire alla mia pelle anche sostanze differenti dalle solite.
Questo prodotto mi piace perché è quasi inodore. Un vago sentore lo si avverte ma è talmente fievole da non poter risultare disturbante. Personalmente mi piace distribuirlo su un dischetto di cotone prima di applicarlo su tutto il viso ed il contorno occhi, ma chiaramente la presenza dello spray agevolerà anche coloro che preferiscono spruzzarlo direttamente in viso. Con il caldo di questi giorni lo si può anche portare in borsa e riapplicarlo all'occorrenza per un momento di freschezza e ristoro. O conservarlo in frigo, perché no?



Utilizzato al mattino dopo la detersione prepara la pelle per i successivi trattamenti. Usati alla sera dopo essersi struccate, provvede a riacidificare la pelle donandole nuovamente benessere e vitalità. L'asciugatura è rapida ed il viso assume subito una consistenza liscia e setosa, di pelle che sta bene e che non tira. A dire il vero sta così bene che talvolta ho dimenticato di usare il siero prima di andare a dormire: la mia pelle non sentiva l'esigenza impellente di essere idratata di più, come se fondamentalmente stesse bene anche così. Considerando che ho una pelle sensibile che tende facilmente a seccare, questo per me è un buon traguardo. 

L'inci contiene due tipologie di rosa: la Rosa Rugosa e la Rosa Muscosa, entrambe varietà tipiche della Valle Scrivia, biologiche e a chilometro zero. Non sono presenti alcool né sostanze di sintesi. Contiene anche basilico, aloe, zucchero di canna. Mi fa piacere che non sia presente la glicerina, come in molti altri tonici, perché pur provvedendo ad idratare, spesso la sento occludente sul viso. 

In definitiva, questo Tonico Due Rose di Naturaequa mi sta piacendo molto! E' fresco, ha un colore vivace che mette allegria, un packaging sostenibile e molto pratico in fase d'uso. Nulla da eccepire neanche sulla funzionalità, che personalmente trovo perfetta per la tipologia di prodotto e che mi fornisce proprio quello che cerco da un tonico: equilibrio, una pelle tonificata e rinvigorita, una sensazione di benessere che dura a lungo. 
Ha anche una buona resa nel tempo, nel senso che non se ne consuma mai molto ad ogni utilizzo, sia che si decida di vaporizzarlo sul viso, sia che si usi un dischetto.
Non mi resta che ingraziare di cuore Giorgia di VerdeMondo per avermi fatto scoprire questa piacevolissima chicca a marchio Naturaequa!

*Il prodotto citato in questo articolo mi è stato inviato gratuitamente a scopo valutativo. Non sono stata pagata per scriverne una recensione e quelle espresse sono le mie sincere ed oneste considerazioni personali, libere da condizionamenti.


DOVE SI ACQUISTA: presso le bio botteghe rivenditrici del brand; online su VerdeMondo
LUOGO DI PRODUZIONE: Italia
PAO: 6 mesi
QUANTITA': 250 ml
PREZZO: 10,70 €.

17 commenti:

  1. Voglio provarlo da molto, in generale ho visto che la mia pelle ama questo tipo di prodotti, il mio preferito è l'acqua di rose di Khadi ma non ne amo l'odore, se dici che questo è quasi inodore devo prenderlo assolutamente *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lady V io ho provato diversi idrolati di rose tra qui quello che dici tu. A me non era dispiaciuto anche se preferii quello di Erboristeria Magentina. Questo invece è proprio un tonico e sinceramente io non avverto un odore particolare.

      Elimina
  2. Ciao Sara, buon inizio settimana! Questo tonico mi ha sempre ispirato, ma al momento di concludere gli acquisti sui siti, ho sempre scelto di accantonarlo, perché avevo sempre qualche altra cosa da terminare e non era prioritario il tonico. UN po' mi perplime anche la presenza dello zucchero di canna, non riuscivo a decifrare se il prodotto fosse realmente idratante o "acqua fresca".
    mi dispiace che sia inodore, non ritengo che i cosmetici debbano a tutti i costi profumare, e profumare in modo insistente. Però, un po' di odore gradevole -almeno all'inizio-, mi piace che lo abbiano, rende il momento del cosmetico più gratificante. Questo prima o poi credo lo proverò, voglio fare un altro acquisto da Naturaequa, quando finirò un po' di cose, perché è un marchio che mi cattura tanto, come piace a te. Vorrei provare il latte corpo al limone e vaniglia, il latte detergente e forse anche una crema viso.
    AL momento, sto usando il tonico Green Energy Organics ai frutti rossi, non è particolarmente rinfrescante, e ha un odore troppo intenso che mi dà un po' fastidio...diciamo pure che sa molto di sintetico, già quando apri lo scatolo di cartone ti arriva una potente zaffata. Mi piace di più il cellulare mist di Madara, benché contenga alcol. LO sento un po' più fresco, e più idratante.
    il prossimo che aprirò, terminati questi due, è quello di "Atelier des Delices" all'arancio. Avevo trovato uno sconto del 50%, perciò ho colto l' affare.
    :)
    ;*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ele, buona settimana anche a te :)
      In questa formula lo zucchero di canna non dà fastidio alcuno e ti devo dire che le potenzialità del tonico si sentono tutte :D decisamente non è solo acqua fresca.
      Per quanto riguarda gli odori, come sai sono anche io molto olfattiva e mi piace che i cosmetici siano lievemente profumati, ma avendo la pelle sensibile sul viso preferisco quasi sempre che ne siano privi, per ovvie ragioni.
      Baci.

      Elimina
  3. Mi piacciono i tonici alle rose e il fatto che ha lo spray per me è un plus valore, perché in genere mi tocca travasarli!
    Il fatto che non abbia profumo è ok, anche se a me in genere non dispiace sentire l'odore ad esempio degli idrolati (anche se alcuni sono davvero mefitici!). Baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me non dispiace sentire l'odore di idrolati o prodotti contenenti sostanze naturali. Ciò che mi dà fastidio solitamente sono le profumazioni molto sintetiche, di cui questo prodotto per fortuna è privo. Baci.

      Elimina
  4. Mi piace moltissimo l'acqua di rose, per resa e profumo, e credo mi piacerebbe anche questo tonico. Mi piace molto Naturaequa, ho provato diverse cose e apprezzo molto la filosofia ecologista che si declina nella scelta degli ingredienti a km zero (spesso) e nel packaging riciclato e biodegradabile :) in fondo, la cosmesi eco-biologica dovrebbe essere anche questo :)
    Ciao, Sara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, io di solito per la mia pelle preferisco l'idrolato di fiori d'arancio a quella di rosa. Tuttavia questo tonico lo sto adorando, sarà che non c'è solo acqua di rose...
      Concordo con te sul fatto che la cosmesi ecobiologica dovrebbe essere anche questo :) Baci.

      Elimina
  5. Anch'io non amo i tonici formulati con la glicerina. Preferisco idratare nella fase successiva della beauty routine. In genere utilizzo gli idrolati, quello alla rosa in particolare, ma ogni tanto mi piace variare:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me la glicerina in alta posizione spesso dà fastidio anche nelle creme o nei sieri. Per fortuna qui non l'hanno messa :)

      Elimina
  6. Questo tonico è nella mia lista dei desideri da tanto tempo, devo assolutamente provarlo a maggior ragione dopo questa meravigliosa recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Linda se lo provi poi fammi sapere se ti piace :)

      Elimina
  7. Zucchero di canna..curioso questo aspetto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, in effetti è particolare. In fase d'uso comunque non si avverte affatto.

      Elimina
  8. *.* Io lo sto finendo e già vado nel panico xD ho troppi tonici in casa da provare per riacquistarlo subito, ma avrà sempre un posto speciale nel mio cuore <3
    E' il migliore mai provato alla pari di quello all'elicriso di BioMarina :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io pure lo ricomprerò sicuramente più avanti ma prima dovrò finire altre cose :) mi piace parecchio.

      Elimina
  9. Ciao sara! Come succede spesso, si legge di prodotti che ci attirano, ma siamo impossibilitate a comprarli nell'immediato perché abbiamo altre cose da finire. Questo è il mio caso... Ho un tonico al miele di Bottega Verde che sembra rigenerarsi di continuo, non finisce mai!
    Questo lo alterno ad un altro tonico di omnia botanica, alla rosa mosqueta, che sto adorando!! In più quelle due o tre confezioni che compri e metti li per provarle successivamente... Insomma, da tanto volevo provare qualcosa di natura equa, ma dovrà aspettare un po!
    Curioso lo zucchero di canna come ingrediente!
    Un bacione!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...